La prima cosa da fare è capire sempre a che tipo di matrimonio si sta per partecipare: sarà molto diverso il vostro look se la cerimonia è all’aperto o al chiuso, la sera o la mattina, in una dimora di charme o in un agriturismo. Fate quindi molta attenzione al luogo e anche alle indicazioni dell’invito.

Le cerimonie più eleganti, infatti, richiedono l’abito scuro, ma lo dichiarano. Le donne devono fare attenzione ai colori: ormai da qualche anno il nero è stato sdoganato, ma deve sempre essere abbinato a qualcosa di cosa colorato e solare, mentre il bianco continua a essere totalmente out. Vietati gli abiti lunghi alle 10 della mattina, sono ridicoli, o i cappellini dopo le 17 del pomeriggio.

State molto attente alle scollature, soprattutto in chiesa. Non sono bandite, ma vanno coperte con una giacca, una stola o uno scialle. Dopo una certa età, inoltre, non usate gli smanicati, ma favorite le mezzemaniche: nascondo il difetto del braccio a tendina. Le scarpe devono avere i tacchi e purtroppo, anche con il caldo, il galateo vuole che la donna indossi le calze. Un matrimonio impone un look sobrio: non usate quest’occasione per esagerare o per mettervi in mostra. È molto importante che l’unica vera protagonista sia la sposa. E non deve mai essere messa in ombra.

Foto| Tm News

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Fashion news Leggi tutto