Festival di Venezia 2012: le corna di Marina Ripa di Meana e i look peggiori

Marina Ripa di Meana al Festival di Venezia

Anche sui red carpet non c'è mai fine al peggio. Il Festival di Venezia non fa eccezione e se da una parte splendono per eleganza e classe le stelle nostrane e internazionali della cinematografia, dall'altra personaggi più o meno noti mancano di buon gusto e stile. È il caso di Marina Ripa di Meana, che all'opening di uno degli eventi più importanti dell'anno si presenta con un paio di corna in testa. Nere, grandi e con una veletta incorporata, forse l'unico dettaglio degno di plauso del suo outfit.

Mera provocazione o esercizio di stile mal riuscito? Non è dato sapere, di certo è un azzardo che potrebbe permettersi solo Lady Gaga. Il cattivo gusto continua a regalarci camei incomprensibili come quello di Valeria Marini, inspiegabilmente onnipresente sui red carpet di mezzo mondo e sempre con lo stesso stile: paillettes e ricami preziosi, nude look e scollature vertiginose per abiti che sembrano fatti in serie.

Festival di Venezia 2012: i look peggiori


Dal punk alla moda: è questa la carriera scintillante di Jo Squillo, ora conduttrice di programmi televisivi dedicati al mondo fashion. La sua presenza è un altro mistero di questa 69a edizione del festival, ma tant'è. Per lei un mini dress puntellato di paillettes nere e blu notte, sandali chiari e pochette con catenella. D'accordo, oltre alle gambe c'è di più, ma non è necessario ostentarle sempre e comunque.

E che dire di Daniela Santanché, imprenditrice, politica e grande socialite? Cotonatura da "Hair" (il musical), abito di pizzo ecru molto glam ma abbinato ad una cintura di Swarovski e brillanti, chandelier e tanti bracciali al polso quanti ne potrebbe contenere solo il braccio di una teen-ager. Che abbia esagerato con gli accessori?

Foto | Tm News

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: