Come scegliere i vestiti asimmetrici lunghi e corti: tutte le tendenze


I vestiti asimmetrici sono una delle tendenze della stagione, ma seppur belli e molto scenografici non sono così facili da indossare. È necessario dare un po’ di carattere all’abito, abbinandolo a una scarpa e soprattutto a una calza (andiamo incontro al freddo) decisa. Intanto è preferibile avere delle gambe abbastanza affusolate. Purtroppo le gonne irregolari tendono a mettere in risalto la caviglia.

Se avete quindi caviglie di razza e semmai fianchi un po’ morbidi, via libera al corto, se il vostro problema invece è il polpaccio largo, meglio una gonna lunga, abbinata a un paio di stivali, per mitigare il difetto. Le gonne asimmetriche sono abbastanza importanti, quindi vanno accompagnate a sopra semplici e possibilmente a scarpe con il tacco alto.

Immaginate quindi un top girocollo o una camicia di seta o di raso (portate ovviamente dentro). Vietato giocare anche nella parte superiore con le lunghezze. No, quindi a stole che moltiplicano le asimmetrie o cardigan lunghi, molto meglio una giacca minimalista o sciancrata. Se poi amate i look aggressivi, sono perfetti anche i chiodi e i giubbini in pelle.

Gli abiti, invece, si possono indossare con dei coprispalla o per la stagione invernale anche con dei pellicciotti (Simona Barbieri ha creato una linea di ecopelle che sposa alla perfezione). Inoltre, se amate l’asimmetria durante il giorno, usate degli stivali bassi (a mezzo polpaccio). Gli stiletti anche quest’anno saranno il top, ma con questo tipo di gonna potrebbero risultare un po’ volgari. Abbinateli a calze naturali.

Foto| TM News

  • shares
  • Mail