Vogue Fashion's Night Out Milano 2012: due domande sulla moda allo chef Davide Oldani

Il look di Davide Oldani alla VFNO 2012

Volete sapere qual è la scarpa che indossa un cuoco rinomato? Una stringata in cuoio Moreschi, almeno questo è l'ideale di comodità secondo Davide Oldani, chef tanto famoso quanto attivo su mille fronti, che ho incontrato all'evento Mercedes-Benz per la presentazione della nuova Classe A in pieno svolgimento della Vogue Fashion's Night Out Milano 2012. E così, mentre tutti lo fotografavano in primo piano inquadrando il grembiule fatto su misura, io puntavo l'obbiettivo iPhone verso i suoi piedi, che con tanto di pantalone elegante, più classici non si può! Forse per questo ho attirato la sua attenzione, e nel marasma di gente sono riuscita a fargli due domande, rigorosamente su stile e moda, ecco cosa mi ha raccontato:

D - Davide, ma tu usi le stringate anche quando lavori?
R - Sì, sono un grande fan delle stringate Moreschi (nella foto in alto) o Fratelli Rossetti, le trovo comodissime, passo molto tempo in cucina e queste sono le scarpe che ultimamente aderiscono meglio ai miei piedi...

D - Invece nel tempo libero che scarpe indossi?
R - Uso le Nike, ne ho un paio di Kobe Bryant con una dedica personale che cita: "cucina pop" e poi mi voglio comprare il modello delle Olimpiadi che è appena uscito, con i dettagli fluo.

Chef e moda? For ever! Per Oldani l'impegno alla VFNO è stato doppio, dopo l'evento Mercedes infatti si è diretto da Peuterey, e nella boutique del brand sportivo di alta gamma ha presentato la sua maglietta d'autore con la scrtitta: "terra su cui mettere i piedi e non solo cielo dove mettere i sogni". Gli chiedo cosa intende con questa frase sibillina e mi risponde che, a volte, è bene stare con i piedi ben piantati per terra...

Il look di Davide Oldani alla VFNO 2012
Il look di Davide Oldani alla VFNO 2012
Il look di Davide Oldani alla VFNO 2012

  • shares
  • Mail