Fendi, Karl Lagerfeld e il Ritorno dal Futuro alla Milano Moda Donna per la primavera-estate 2013

sfilata fendi karla lagerfeld milano moda donna primavera 2013

La kermesse della fashion week milanese continua tra una sfilata e l'altra. Uno tra i primi grandi nomi ad aprire la quarta giornata della moda italiana è stato niente meno che Fendi. Nell'attesa al via ufficiale del fashion show della Milano Moda Donna, siamo stati attentissimi al backstage e abbiamo captato velocemente le prime dichiarazioni di Delfina Delettrez, figlia della grande Silvia Venturini Fendi.

Il gusto è lo stesso di quello di mamma Silvia, rivela ai microfoni, la passione che le accomuna è ereditaria. Delfina dice di ispirarsi al vasto serbatoio dell'arte e degli archivi iconici di maison Fendi, ma anche alla sua bellissima figlia, e non rinuncia al lato innovativo e ad uno sguardo fresco e street. Mi ha conquistato una frase che ha detto, e penso sia importante non solo per la moda: "I never close my eyes".

Milano Moda Donna, la sfilata di FendiMilano Moda Donna, la sfilata di FendiMilano Moda Donna, la sfilata di FendiMilano Moda Donna, la sfilata di Fendi

E noi ci crediamo che non chiude mai gli occhi questa promettente designer, perchè la linea di Fendi lanciata oggi in passerella in collaborazione con un king della moda, il kaiser Karl Lagerfeld è un altro strike portato a casa, e una finestra spalancata verso il futuro prossimo. Geometrie 3D, coming back del color block rilanciato e rinnovato da Fendi in appetitose tonalità soft ice cream, infiltrazioni ispirate alle architetture anni ottanta e al design del gruppo di Menphis e direi anche un generoso cenno alla Bauhaus.

Traduciamo in parole povere. Predominano a primo impatto le geometrie in blocchi di colore su abiti e tailleur e capispalla, dai disegni strutturati, netti e vigorosi. Imperano nella collezione pannelli e sovrapposizioni che ritornano e richiamano le algide architetture metropolitane. Rigore e ordine nei tagli e nei pattern lasciano però ampio respiro ad una fresca visione d'insieme, che si esprime grazie ai materiali luxe e agli accessori. E qui si apre un mondo. Un magico mondo.

Una sottile eleganza fatta di un gorgoglio vivace di particolari si palpa a mezz'aria in pedana, eleganza scandita da dettagli che guardano dritto verso il futuro e solo citano per uno spunto velato il passato. Si parte dagli accessori della donna Fendi. Non si può non notarli, dagli occhiali da sole dalle forme futuristiche e dai colori lucidi e techy, fino ad arrivare alle scarpe declinate nei più originali modelli Armadillo, iperlucidi e bright, o ancora una volta in audaci color blocking. E alle strepitose borse, Baguette, Peekaboo, 2 Jours, una più bella dell'altra, piccole opere di design d'avanguarde e pezzi clou di maison Fendi, che saranno contese in immediato dalle fashion victim in tutto il mondo. La donna di Fendi ritorna dal Futuro. Pret-à-porter pronto, lineare, servito.

Milano Moda Donna, la sfilata di FendiMilano Moda Donna, la sfilata di FendiMilano Moda Donna, la sfilata di Fendi
Milano Moda Donna, la sfilata di FendiMilano Moda Donna, la sfilata di FendiMilano Moda Donna, la sfilata di FendiMilano Moda Donna, la sfilata di FendiMilano Moda Donna, la sfilata di Fendi
Milano Moda Donna, la sfilata di FendiMilano Moda Donna, la sfilata di Fendi
Milano Moda Donna, la sfilata di FendiMilano Moda Donna, la sfilata di FendiMilano Moda Donna, la sfilata di FendiMilano Moda Donna, la sfilata di Fendi

  • shares
  • Mail