Maison Martin Margiela alla Paris Fashion Week: vince il minimalismo per la primavera estate 2013

Maison Martin Margiela alla Paris Fashion Week
Sulla passerella di Maison Martin Margiela sfila poesia allo stato puro. È quasi arte concettuale quella che arriva sul grande palco della Paris Fashion Weekend per raccontare la collezione primavera estate 2013. Gli abiti cadono sulle modelle per esaltarne la forma e la femminilità. Il gioco però è diverso da quello che abbiamo potuto osservare nelle ultime sfilate: qui gli abiti non sono fascianti.

Morbidi e sinuosi accarezzano la pelle, seguendo le linee del corpo. Le modelle sembrano statue appena scolpite e danno vita agli abiti, caratterizzati da un minimalismo tipico della maison, che oggi però assume un profumo nuovo grazie a Margiela. I modelli che più risaltano sono gli abiti lunghi, che assomigliano a delle maxi t-shirt che si allargano e allungano fino ai piedi, avvolgendo completamente il corpo.
Maison Martin Margiela alla Paris Fashion Week
Maison Martin Margiela alla Paris Fashion Week
Maison Martin Margiela alla Paris Fashion Week
Maison Martin Margiela alla Paris Fashion Week
Maison Martin Margiela alla Paris Fashion Week
Maison Martin Margiela alla Paris Fashion Week
Maison Martin Margiela alla Paris Fashion Week

Bello il cromatismo perché essenziale. Il bianco è sicuramente il grande protagonista, in tutte le sue sfumature. Diventa infatti evidente, come un colore così neutro ha in realtà un arcobaleno di varianti, alcune simili al ghiaccio altre più rosate. È nelle trasparenze, che comunque non fanno vedere nulla (incredibile ma vero), che risalta particolarmente. La donna diventa eterea, diventa un fantasma, diventa un pensiero.

Favolosi anche i pantaloni, ampi e morbidi, abbinati a top, tagliati sul seno per scoprire le spalle. Divertente il gioco del bianco e nero, dove il nero esalta soprattutto gli accessori, come i lunghi guanti da sera e le scarpe. Maison Martin Margiela ha aggiunto poi davvero poche altre tonalità, se non un po’ di grigio, una punta di viola e rosso e una leggera sfumatura di blu. Qui quello che conta non è il colore, ma la linea è l’essenza dell’abito.

Foto| TM News

  • shares
  • Mail