Nicole Minetti testimonial per Fruscìo. E la polemica continua

Nicole Minetti

La bagarre su Nicole Minetti e Parah prosegue. Ne abbiamo ampiamente parlato qui e nel frattempo le polemiche non si sono placate: basta guardare gli oltre tremila commenti (per lo più di insulti) sulla pagina facebook del brand per farsi un'idea di quanto poco sia stato apprezzata la mossa pubblicitaria. Tanto che il presidente di Parah si è visto costretto a dichiarare ai microfoni di Radio 24 che la consigliera regionale non metterà più piede su una passerella per conto loro:

"Non lo faremo più, non prenderò più la Minetti per sfilare. Non riesco più a guardare la nostra pagina Facebook per gli insulti che hanno scritto: 'vergogna', 'fate schifo', 'dovete fallire'. Hanno anche imbrattato di scritte il muro di casa mia. E' la prima volta nella storia dell'azienda che andiamo a prendere un personaggio politico e chiaccherato, non mi pento ma basta."


Chissà se in questo modo sarà riuscito a contenere la minaccia di boicottaggio da parte delle clienti (Antonella Clerici compresa). Nel frattempo pare che la Minetti non abbia voluto rinunciare al vizio di fare la modella e che sia già pronto un contratto che la vedrebbe come nuova testimonial di Fruscìo, marca di abbigliamento bresciana finora rappresentata dall'ex gieffina Melita Toniolo. In arrivo ci sarebbe addirittura una capsule collection natalizia dedicata a lei. Sarà vero o è il frutto dell'ennesima trovata pubblicitaria?

Dal suo account Twitter la testimonial in carica dice di non saperne nulla e nemmeno di essere granché interessata, mentre sulla pagina facebook del brand è stato indetto un concorso aperto a tutte per trovare la nuova testimonial. Che le polemiche innescate dalla sfilata di Parah abbiano fatto sorgere dei ripensamenti? Attendiamo dunque di sapere se Fruscìo sarà la prossima azienda a vedere un netto calo nelle vendite per la prossima stagione.

Via | Blogosfere, Libero
Foto | TM News

  • shares
  • Mail