Miu Miu alla Paris Fashion Week, "collezione elegante ma sbagliata" per la primavera estate 2013

Miu Miu è stata davvero una sorpresa. C’ è stato un momento, durante la presentazione della sua collezione primavera estate 2013 alla settimana della moda di Parigi, che in molti si sono chiesti: ma Miuccia Prada quale stagione sta raccontando? Sulla sua passerella, infatti, c’è stato uno strano gioco di materiali e di sovrapposizioni.

Modelle con top ridotti, tanto da scoprire la pancia, sfilavano con stole di visone, apparentemente macchiato dalla mano di un bambino pasticcione. Citando un film. La donna di Miu Miu assomiglia molto a Sarah Jessica Parker in “Come fa a fare tutto”. In cui interpreta una donna di successo, che si divide tra casa e ufficio come se fosse un’equilibrista.

Capita a volte di mettere insieme abbinamenti sbagliati: non sempre (o quasi mai) si esce di casa con un look da copertina. Ecco la signora Prada racconta proprio questa donna, che nonostante tutto è tremendamente chic. Ci sono tagli pratici, da ufficio, con gonne sotto il ginocchio, tailleur in cotone bianco, raffinati spolverini in seta lavorati con tie&dye. I tessuti sembrano quasi maltrattati, stropicciati, perché più una cosa è vissuta, più è bella, pensiamo per esempio a jeans, che in questo caso è trattato perfettamente e associato a favolosa duchesse.

Miuccia Prada, tra le donne di più potenti al mondo secondo Forbes, ha lasciato a bocca aperta il Palais d'Iéna ed è stata proprio lei a definire il suo lavoro come “elegante, ma sbagliato”. Qui l’errore, però, è voluto e si chiama moda, creatività e voglia di stupire.

  • shares
  • Mail