Lady Dior in mostra alla Triennale di Milano

Lady Dior

L'iconica it-bag di Christian Dior, Lady Dior, è l'inedita protagonista della mostra alla Triennale di Milano (fino al 4 di novembre) dal titolo Lady Dior As Seen By. Da David Lynch a John Cameron Mitchell, da Patrick Demarchelier a Arne Quinze, sono oltre settanta le opere d’arte che celebrano, ognuna a suo modo, l’icona dello stile Dior. Una passione, quella per l'arte, che è alla base dell'identità della maison e che animò Monsieur Dior ancora prima della moda: prima di diventare un couturier di fama era un gallerista esperto e appassionato.

Lady Dior fu creata nel 1995 e deve il suo nome a Lady Diana: regalata dalla première dame di Francia alla principessa, che era in visita a Parigi per la mostra di Cezanne, fu un regalo così tanto apprezzato che Diana ne ordinò una di ogni variante. Ben presto, la borsa al braccio della principessa più amata dell'epoca, divenne anch'essa mitica. L’impuntura a cannage della borsa, i cerchi dorati che ne collegano il corpo rettangolare ai manici arcati e le lettere dorate pendenti - omaggio alla passione di Christian Dior per i ciondoli portafortuna - ne hanno fatto un accessorio iconico degli ultimi 15 anni.

Le celebrazioni per la perla della maison non finiscono qui: in via Montenapoleone 12, a Milano, si è inaugurata la rinnovata boutique Christian Dior. A firma dell'architetto Peter Marino, si è trasformata in un flagship lussuoso ed elegante con una serie di pezzi unici e di installazioni a firma di alcuni artisti contemporanei, come la seduta floreale di Claude Lalanne.

  • shares
  • Mail