Denim Day 2015, l'Italia in jeans contro la violenza sulle donne

Il 29 maggio il Denim Day arriva anche nel nostro Paese con la Guess Foundation Europe: una giornata in jeans per sensibilizzare contro soprusi e violenze.

Students Speaks Out Against Rape on Denim Day

Il 29 maggio 2015 sbarca in Italia il primo Denim Day ufficiale per il nostro Paese, seppur con con qualche anno di ritardo: l'iniziativa, organizzata dalla Guess Foundation Europe con il patrocinio di The Circle Italia, servirà a sensibilizzare l'opinione pubblica contro la violenza sulle donne e segue in scia (lunga) quella originaria sorta negli Stati Uniti nel 1998 per protestare contro una sentenza della Cassazione Italiana che minimizzò lo stupro di una ragazza da parte di un uomo sostenendo che i jeans da lei indossati fossero troppo stretti perché non fosse consenziente.

L'opinione pubblica italiana e internazionale reagì con veemenza a quella sentenza e da allora negli Stati Uniti si organizza ogni anno il Denim Day, dove si indossano consapevolmente i jeans per protestare contro i soprusi sulle donne. Quest'anno, a distanza di molto tempo, l'iniziativa arriva anche ufficialmente in Italia a sostegno della prima associazione italiana di centri antiviolenza, D.i.Re, che ha organizzato la rete nazionale contro gli abusi alle donne.

Partner principale di questo Denim Day 2015 è Guess con la Guess Foundation Europe, che devolverà parte dei ricavati degli acquisti dei jeans nei negozi Guess all'associazione D.i.Re. per il proprio sostentamento.
Bread and Butter Fashion Fair Opens

Via | Pambianco, Crisalide Press

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail