Moda ed arte nella campagna di Missoni per l'autunno inverno 2015-2016

Un connubio riuscitissimo. Un gioco quasi di specchi.

L’arte e la moda spesso si inseguono, si sogguardano da vicino, ma non sempre ahimè si trovano. Gli esempi possono essere tanti. Tanti i fallimenti, ma Missoni, impossibile negarlo, ha quasi sempre fatto centro, colpendo, più o meno immancabilmente, il bersaglio. La sua celebre maglieria con quei suoi colori impetuosi, le geometrie squisite e gli accostamenti a tratti anche forti e temerari ha continuamente evocato il mondo dell’arte. Continuamente ne ha celebrato le suggestioni, anche quelle che al momento ci apparivano più lontane e sfuggenti.

Una verità rara, preziosa, ma confermata anche dalla nuovissima campagna per l’autunno inverno 2015-16 (diretta lo ricordiamo da Viviane Sassen ed ispirata alle opere di Richard Artschwager), dove la collezione trova, accanto alla bellezza tutta moderna di Saskia de Brauw, un palcoscenico inconsueto, ma estremamente vivificante.

Via | Missoni

  • shares
  • Mail