Chanel si scusa dopo aver "copiato" i maglioni di Mati Ventrillon

I grandi sono grandi perché sanno chiedere scusa, anche quando copiano da altri stilisti. Ecco il "caso" Chanel-Mati Ventrillon.

Anche i grandi copiano. Però poi hanno la decenza di non negare, di ammettere il fattaccio e anche di chiedere scusa. Oggi vi raccontiamo la curiosa storia che riguarda il marchio di moda francese Chanel, che pare abbia scopiazzato i motivi dei maglioni di Mati Ventrillon, una designer di magliera scozzese. Un affaire che rischiava di scatenare una nuova guerra tra Regno Unito e Francia!

La casa di moda francese ha ammesso, di fatto, di essersi ispirata, per la collezione presentata a Roma nei giorni scorsi, al motivo Fair Isle composto da fiocchi di neve e figure geometriche, ma non sapeva che lo stesso motivo fosse stato creato dalla designer nel 2012, per il Giubileo della Regina Elisabetta:

Chanel darà credito a Mati Ventrillon includendo la specifica “Mati Ventrillon design” nei propri comunicati, riconoscendole la fonte di ispirazione dei modelli in questione. Chanel riconosce che la situazione è stata dovuta a una disfunzione all’interno dei suoi team, e ha presentato le proprie scuse. Chanel riconosce inoltre l’heritage e il know-how di Fair Isle. Chanel desidera sottolineare che la Maison è estremamente attenta in termini di rispetto per la creatività, propria e di altri.

Complimenti a Chanel, così si fa!

  • shares
  • Mail