I trend più brutti della moda uomo 2015

Eccovi i trend più brutti della moda uomo 2015.

La moda, è noto, vive come la storia di corsi e ricorsi e per dirla alla Lavoisier "nulla si crea e nulla si distrugge". Così ecco che stilisti e brand di fama ad ogni cambio di stagione scandagliano il passato, riesumano vecchi trend, rinverdiscono, grazie ad alcuni abilissimi ritocchi, il bel tempo che fu. Tuttavia non sempre queste operazioni di recupero meritano considerazione. Spesso dobbiamo fare i conti, impossibile negarlo, con tendenze che andrebbero prontamente ignorate (e questo naturalmente vale sia per le rivisitazioni a tavolino che le novità assolute).

Tra i trend più brutti della moda uomo 2015 vanno certamente annoverati le barbe da antico patriarca, le calze portate con sandali ed affini (una mania ahimè che ci perseguita da più anni), le camicie di gusto troppo sfacciatamente hawaiano ed il ritorno (fortunatamente solo sporadico) dei pantaloni a cavallo basso, ispirati ohibò agli anni ’90. Tutte ragioni per chiudere frettolosamente e senza rimpianti l'anno vecchio e voltare, con rapidità, pagina.

Via | Pinterest 1 | Pinterest 2 | Pinterest 3

  • shares
  • Mail