La Francia dice basta alle modelle anoressiche, arriva il certificato medico obbligatorio

Per diventare una modella professionista non basta essere una bella ragazza, come non è sufficiente essere magra, l’industria della moda ha standard davvero assurdi e, pur di lavorare e avere successo, le ragazze si sottopongono a regimi dietetici che mettono seriamente a rischio la propria salute. La Francia dice basta e approva una legge contro la magrezza eccessiva delle modelle, da ora in poi per sfilare diventa obbligatorio il certificato di sana e robusta costituzione rilasciato dal medico del lavoro.

Il certificato medico dovrà attestare lo stato di salute della modella o del modello che sarà valutato in base all’indice di massa corporeo, ma anche in base a sesso, altezza, storia alimentare e cicli mestruali. Chi non si atterrà a queste norme – modelle e agenzie - pagherà multe fino a 75 mila euro e dovrà scontare fino a sei mesi di carcere. Queste nuove regole entreranno in vigore a partire dalle prossime sfilate.

Ma non è finita qui, anche i giornali dovranno sottostare a delle nuove regole, è diventato obbligatorio inserire la dicitura “ritoccata” per le foto che sono state manipolate con Photoshop. Anche in questo caso chi non rispetterà le regole avrà delle sanzioni molto pesanti: 37mila euro di multa oppure il sequestro del 30% degli introiti pubblicitari.

Speriamo di non dover più vedere in passerella ragazze talmente magre da fare impressione… almeno a Parigi!

Fonte | corriere

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail