Milano Moda Donna settembre 2016, ultime notizie: l'addio di Philipp Plein, da febbraio sfilerà a New York

La Milano Moda Donna si svolgerà dal 21 al 26 settembre: ecco qui le ultime notizie su presentazioni e sfilate.

philipp-plein.jpg

La sfilata di Philipp Plein è stato davvero un grande evento, che ha lasciato tutti abbastanza divertiti. È stato però una sorta di canto del cigno, perché la termine della presentazione, lo stilista ha comunicato l’imminente trasloco a New York.

Il brand sembra intenzionato a lasciare l’Italia già a partire dai défilé maschili di gennaio, per presentare la propria collezione a febbraio nella Grande Mela, unificando l’uomo e la donna.

Come mai? Ovviamente, anche questa maison sta cercando di “sposare” quelle che sono le nuove tendenze di business. Inoltre, Plein vuole puntare sul mercato americano e la nuova fashion week della Grande Mela è sicuramente la vetrina giusta da cui partire. A oggi il designer tedesco che dà il nome al marchio conta tre monomarca negli Stati Uniti: uno a New York, uno a Miami e un altro ancora a Beverly Hills.

È un peccato perdere comunque questo brand: considerato che Philipp Plein sfilava a Milano con la donna dal 2010 e con l’uomo dal 2011.

Giorgio Armani ospita la sfilata di Ricostru di Manchit Au

armani.jpg

Giorgio Armani continua a dare spazio ai giovani emergenti. Quest’anno tocca a Ricostru, che sfilerà nell’Armani Teatro in occasione della prossima settimana della moda milanese. Ricostru, brand in cui la ‘ricostruzione’ è il principio portante, è sia un marchio sia un collettivo di design fondato da Manchit Au, nel 2011, in Cina. Lo stilista italiano ha commentato:

“Trovo molto stimolante scoprire nuovi talenti in ambito internazionale: è un momento, anche per me, di confronto e di crescita. Di Ricostru apprezzo la chiarezza di intenti e la precisione progettuale”.

Che ha prontamente replicato così:

"E' un immenso onore per me sfilare all'interno dello spazio di Giorgio Armani, lo stilista che più di ogni altro al mondo rappresenta il concetto di moda italiana e di eleganza. Ringrazio profondamente Giorgio Armani per questa incredibile opportunità e per il suo supporto, un sostegno concreto e molto importante per un brand emergente".

La stilista ha ha studiato all’Istituto Marangoni a Milano ed è stata protagonista di The Vogue Talent Corner nel 2012 e, nel 2015, ha partecipato a On Stage.

Vivienne Westwood sarà assente

12 agosto

Novità per Vivienne Westwood che ha deciso di seguire le nuove tendenze business. La collezione primavera estate 2017 non sfilerà alla Milano Fashion Week il prossimo settembre. Sarà presentata soltanto a stampa e buyer su appuntamento.

Le collezioni uomini e donna sfileranno insieme durante la London Fashion Week Men, che si terrà il prossimo gennaio, portando quindi in scena le collezioni autunno inverno 2017-18. E non è tutto, perché la linea Donna “Red Label” e quella uomo, convergeranno in un unico brand: Vivienne Westwood.

La linea Andreas Kronthaler for Vivienne Westwood, invece, continuerà a sfilare a Parigi.

Krizia al debutto

11 agosto 2016

Debutta Krizia alla Milano Moda Donna con la collezione primavera estate 2017. Il brand sfilerà venerdì 23 alle ore 13,15 nella cornice dell’headquarter milanese. Uno step che segna una vera e propria rivoluzione, nel segno della stilista-imprenditrice Zhu ChongYun del gruppo Marisfrolg, che nel 2014 ha comprato per circa 35 milioni di dollari.

La designer cinese ha presentato al sua prima collezione lo scorso marzo per la stagione autunno-inverno 2015/16. Per Krizia è una stagione di novità e di grandi investimenti. Per esempio, a dicembre sarà inaugurato un flagship store a Shanghai mentre nel 2017 sarà la volta di un altro spazio a Guangzhou. A Milano, invece, è stato restaurato lo storico Spazio Krizia in via Manin 21.

«Ho voluto dare una visione personale di elementi in conflitto tra di loro, ma in chiave armonica. Ho trovato ispirazione dal mio arrivo in Italia dalla Cina. Tra costruzioni finite e non finite, linee maschili e femminili, colori e volumi».

Armani non chiuderà la settimana

11 agosto 2016

La grande moda ci dà appuntamento a settembre, dal 21 al 26, a Milano, con diverse novità e la speranza che questa fashion week sia stupefacente, molto più di quella maschile, che ha dimostrato di essere invece molto sottotono. La notizia principale è che Giorgio Armani non chiuderà le sfilate lunedì. Come si legge nella prima bozza del calendario sfilate diffuso dalla Camera Nazionale della Moda Italiana, Armani presenterà la sua collezione per la primavera/estate 2017 venerdì 23 settembre all'Armani Teatro.

La settimana sarà inaugurata da Grinko, mentre chiuderanno lunedì Lucio Vanotti, Piccione.Piccione e San Andres Milano. 67 gli show in calendario, tra big, grandi ritorni e new entries: Giamba, la seconda linea di Giambattista Valli, Wunderkind e il giovane designer ospite di Giorgio Armani (ancora non comunicato) saranno presenti per la prima volta nel calendario di Milano Moda Donna mentre Krizia, nome storico della moda italiana, oggi disegnato dalla stilista cinese Zhu Chongyun, farà ritorno sulle pedane meneghine.

Non mancheranno poi i grandi nomi come Gucci, Alberta Ferretti, Roberto Cavalli, Max Mara, Genny, Fendi, Emilio Pucci, Prada, Moschino, Diesel Black Gold, Etro, Versace, Tod's, Blumarine, Ermanno Scervino, Bottega Veneta (che celebrerà 50 anni di attività unendo eccezionalmente le passerelle uomo e donna) Antonio Marras, Laura Biagiotti, Marni, Trussardi, Missoni e Salvatore Ferragamo.

  • shares
  • Mail