Milano Moda Uomo gennaio 2017, ultime notizie: Giorgio Armani ospita la sfilata di Moto Guo, Consistence e Yoshio Kubo

Milano Moda Uomo ci aspetta a gennaio con un'edizione decisamente più prestigiosa e curata: tanti i marchi importanti, i debutti e le novità

FASHION-ITALY-GIORGIO ARMANI

Giorgio Armani continua ad aprire le braccia ai nuovi talenti. Nella prossima edizione di Milano Moda Uomo, in collaborazione con Camera Nazionale della Moda Italiana, lo stilista ospiterà, in un’unica sfilata, Moto Guo, Consistence e Yoshio Kubo, provenienti rispettivamente da Malesia, Cina/Taiwan e Giappone.

Un gesto di grande ospitalità, che si rinnova ogni anni. Ricordiamo che il designer “presta” la passerella dell’Armani/Teatro ogni anno a un giovane creativo. Questa sfilata, però, ricorda un evento importante: quando nella Sala Bianca di Palazzo Pitti nel 1974, Armani si presentò con le sue creazioni al pubblico, sfilando insieme ad altri brand.

Moto Guo, Consistence e Yoshio Kubo avranno la possibilità di proporre, uno di seguito all’altro e in un unico momento in calendario, le proprie collezioni in uno spazio appositamente dedicato presso l’Armani/Teatro. Il progetto ha un duplice fine, evidenziare il ricambio generazionale in corso e contribuire all'internazionalizzazione del calendario milanese proponendo talenti individuati in varie parti del mondo. Giorgio Armani ha dichiarato:


"Milano sta vivendo un momento di grande fermento estetico e culturale, del quale la moda è parte attiva. Per questo ho deciso di ampliare e strutturare la mia iniziativa a favore dei designer di maggior talento, per creare una giornata unica e stimolante nel calendario. Mi piaceva l’idea di offrire la possibilità a più brand di presentare il proprio lavoro in quest’occasione, lasciando che siano semplicemente gli abiti a parlare senza avvalersi di particolari allestimenti. Mi auguro che, così come era stato per me, anche per loro sia di buon auspicio”.

Il debutto di Moschino by Jeremy Scott

melissa-jeremy-scott-galeria-melissa-san-paolo-33.jpeg

7 novembre 2016

Un grande debutto alla Milano Moda Uomo di Gennaio 2017. Il direttore creativo di Moschino, Jeremy Scott, ha deciso di presentare la collezione maschile autunno-inverno 2017-2018 proprio a Milano.

È la prima volta che sceglie la città della moda italiana, dopo Pitti Uomo a Firenze e gli importanti show di Londra e Milano.

Non è tutto. In un mercato in continuo cambiamento, dove anche i tempi del fashion sembrano contrarsi, le case di moda stanno sperimentando l’accorpamento delle linee maschili e femminili e stanno cercando di dare più importanza alle pre-collezioni. Proprio in quest’ottica Moschino ha deciso che farà sfilere anche la pre-collezione invernale di Moschino Donna. Quando? L’appuntamento è il 14 gennaio alle 20.

Il ritorno di N°21 di Alessandro Dell’Acqua

PARIS, FRANCE - SEPTEMBER 28:   Alessandro Dell'Acqua walks the runway during the Rochas show as part of the Paris Fashion Week Womenswear Spring/Summer 2017 on September 28, 2016 in Paris, France.  (Photo by Francois Durand/Getty Images)

Alessandro Dell’Acqua riporta N°21 in passerella durante la Milano Moda Uomo. L’appuntamento è previsto per lunedì 16 gennaio alle ore 12.30, nello spazio lasciato libero da Gucci. Una novità molto importante che ovviamente aggiunge prestigio al calendario. E non è tutto, perché Dell’Acqua in un’intervista a MMF, dà anche qualche consiglio, come allungare la fashion week e richiamare brand internazionali:

Per noi è l’unico momento di visibilità importante per l’uomo. La cosa migliore oggi è ancora la sfilata per il pubblico, la stampa, gli addetti ai lavori. Abbiamo provato con una formula nuova, con un video che però non ha avuto il supporto che pensavamo avesse. Per lo show, stiamo ancora cercando una location. Sappiamo che saliremo in pedana lunedì 16 gennaio alle ore 12,30, nello slot che prima era di Gucci.

La Milano Moda Uomo si annuncia molto più interessante delle edizioni passate e speriamo che anche le collezioni autunno-inverno 2017-2018 siano ricche di novità.

Il debutto Cédric Charlier

3 novembre 2016

Il designer belga Cédric Charlier ha scelto la settimana della moda maschile di Milano per debuttare con la sua prima collezione uomo. Appuntamento alla Milano Moda Uomo lunedì 16, durante cui presenterà anche la collezione donna autunno-inverno 2017-2018

«Dopo la mia ultima sfilata a New York lo scorso giugno, ho deciso che Milano doveva essere la città dove debuttare con la mia prima collezione uomo e che l’avrei presentata insieme alla donna in un unico appuntamento. Penso, infatti, che Milano sia la location ideale per lanciare una proposta maschile».

Ha dichiarato lo stilista a MFF. La collezione è organizzata su circa 50 pezzi, quasi tutti ready-to-wear e una serie di accessori a completare i look.

«Sarà una collezione più contenuta rispetto alla donna. Potrei definirla come una sorta di introduzione. L’obiettivo, in generale, sarà quello di rendere meno classici pezzi che amo e più sofisticati dei capi sportivi. Questa idea sarà accompagnata dal legame con il lavoro di un artista al quale mi sono ispirato e che sarà il filo conduttore di tutta la sfilata. Il mix di questi due elementi è la base da cui è nata l’idea di ciò che porterò in passerella a gennaio».

Dsquared2 unisce le sfilate uomo e donna

LONDON, ENGLAND - JULY 14:  (L-R)  Dan Caton, Dean Caton and Nell Kalonji attend the Dsquared2 Cocktail Party Preview Spring/Summer 2017 on July 14, 2016 in London, England.  (Photo by Ian Gavan/Getty Images for Dsquared2)

26 settembre 2016

Cambio di rotta per Dsquared2, che ha deciso di uniformarsi a quelli che sono i nuovi trend del mercato. Dal prossimo gennaio presenterà le collezioni uomo e donna in un unico show, durante la settimana della moda uomo di Milano. Lo hanno annunciato, i designer e fondatori del marchio Dean e Dan Caten, proprio a chiusura della Milano Moda Donna:

"Il sistema moda ha bisogno di essere fluido e moderno, come i cambiamenti che avvengono in passerella".

La decisione di unificare le sfilate uomo e donna è nata dopo lo show per i 20 anni del marchio, dove erano state presentate insieme le due linee, ed è stata avvallata dalla Camera della moda. I gemelli canadesi su una cosa restano sicuri: see now buy now non funziona per il loro brand, anzi potrebbe essere una scelta controproducente.

  • shares
  • Mail