Paris Fashion Week, il nuovo Lanvin di Bouchra Jarrar per la primavera estate 2017 non convince

Ha debuttato alla guida di Lanvin la stilista Bouchra Jarrar con la sua primavera estate 2017.

Ci stavamo tutti chiedendo come poteva esistere Lanvin senza Alber Elbaz e, invece, Bouchra Jarrar ha dimostrato di aver raccolto l’eredità con grande raffinatezza e di aver un talento incredibile. Segnando così un punto. È criticabile però l’atteggiamento. Verissimo che si deve guardare avanti e che vivere nell’ombra di Elbaz non è una tecnica vincente, bisogna però anche dimostrare di avere rispetto per un brand glorioso.

Bouchra Jarrar ha presentato la sua collezione nel Municipio di Parigi, rompendo una tradizione, e ha proposto completi maschili fluidi, giacche con taglio chiodo, abiti trasparenti e scarpe o ciabatte rasoterra. Una scelta pratica e molto poco elegante rispetto al Lanvin di Elbaz. I modelli sono belli, ma semplici e un po’ debolucci. Nulla che faccia sognare. È andato in scena lo show Bouchra Jarrar, pensato per la donna normale, e si è un po’ infranto il sogno di Lanvin.

Eleganza
6.5

Originalità
6

Tavolozza di Colori
6

Sensualità
7

Vestibilità e taglio
7.5

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail