The-miumiu-city fa tappa a Londra

Che cos’è The-miumiu-city? È una domanda lecita, perché questo marchio da anni riserva sempre dei colpi di scena e non è facile stare al passo con la sua evoluzione. Si tratta di viaggio che il brand di Miuccia Prada compirà toccando numerose città differenti. In ogni città porterà qualcosa di nuovo e di speciale. Questa fortuna, da ieri, è toccata a Londra. Fino a domani, è quindi in corso il the-miumiu-london, un vero omaggio alla femminilità.

L’appuntamento è al Royal café di Regents street (l’arredo è stato realizzato da Caroline Smith). Qui i membri del club (fan, clienti o anche solo gli accompagnatori) potranno acquistare le collezioni resort e primavera-estate 2013 in anteprima. Inoltre, ci sono ben 50 pezzi esclusivi, nati dalla collaborazione con Vivienne Westwood e Stephen Jones. Miu Miu ha quindi chiesto un aiuto ai due designer britannici che hanno realizzato delle magliette con tessuti di archivio Miu Miu e dei copricapi scultura con abiti della resort 2013.

Il risultato? Dovete per forza fare un veloce salto nella location londinese, che tra l’altro da anni rappresenta un centro di cultura incredibile. Quest’operazione non è solo shopping ed è molto lontana dallo scambio virtuale-reale che ha saputo rappresentare Alessandra Facchinetti qualche mese fa. Prima di tutto ha uno scopo benefico, perché con il ricavato dei prodotti venduti Miu Miu aiuterà Cool earth e Macmillan cancer support.

Inoltre, le ospiti “special members del club” potranno assistere alle proiezioni di corti della saga Women’s tales, ma anche a importanti conversazioni sul ruolo della donna nella società. C’è di più, perché il women’s club sarà deliziato da tre chef di fama mondiale, Andrew Turner, April Bloomfield e Margot Henderson.

Foto| WallPaper
Via| MFashion

  • shares
  • Mail