Oscar 2017 nomination migliori costumi, Animali Fantastici e Dove Trovarli: lo speciale abiti del film

Animali Fantastici e Dove Trovarli conquista due nomination agli Oscar 2017 per miglior scenografia e migliori costumi. Su Fashionblog lo speciale costumi di scena curati dalla costumista di Colleen Atwood

"Animali Fantastici e Dove Trovarli" conquista due nomination agli Oscar 2017 per miglior scenografia e migliori costumi. Il film che ci conduce a passi leggeri e con occhi affascinati alla scoperta del nuovo magico mondo creato da J.K. Rowling, una nuova saga ambientata decenni prima di Harry Potter, e con questo prima storia ambientata a New York. Protagonista un delizioso Eddie Redmayne che interpreta il Magizoologo Newt Scamander, sotto la direzione di David Yates, che ha diretto gli ultimi quattro film di "Harry Potter". Il film segna il debutto alla sceneggiatura di J.K. Rowling e trae ispirazione dal libro di testo adottato ad Hogwarts Animali Fantastici E Dove Trovarli, scritto dal suo personaggio Newt Scamander.

Nel cast insieme a Eddie Redmayne, Katherine Waterston nei panni di Tina; Dan Fogler che interpreta il simpatico Jacob; Alison Sudol che è la sorella di Tina, Queenie; Ezra Miller invece è Credence; Samantha Morton è Mary Lou Barebone; Jon Voight interpreta Henry Shaw, Sr.; Carmen Ejogo è Seraphina Picquery, mentre Colin Farrell interpreta Percival Graves. Non vi sveliamo poi un incredibile cammeo che vi sorprenderà nel finale del film e ultima chicca rigorosamente no spoiler vi innamorerete senza ombra di dubbio di un'adorabile piccola peste: Snaso e ora basta...vi tocca andare al cinema!

Il film ci porta nella Grande Mela nell'anno 1926, in un momento di grande tensione per la città di New York, minacciata da pericoli sempre crescenti. Qualcosa di misterioso sta seminando la distruzione per le strade, rischiando di far uscire allo scoperto la comunità magica dinanzi ai No-Mag (termine americano per Babbani), tra cui i Secondi Salemiani, una fazione di fondamentalisti intenti al loro sradicamento. E il potente ed oscuro (e cattivissimo) mago Gellert Grindelwald, dopo aver scatenato il caos in Europa, è sparito ed è introvabile.

Appena sbarcato a New York e del tutto ignaro delle crescenti tensioni, arriva in città Newt Scamander quasi alla fine di un viaggio intorno al globo alla ricerca e al salvataggio di creature magiche, alcune delle quali vivono nascoste nella sua valigia in pelle apparentemente anonima, ma dalle dimensioni magiche. Il disastro è alle porte quando Newt si scontra-incontra con il No-Mag Jacob Kowalski, che lascia inavvertitamente uscire dalla valigia alcune degli "Animali Fantastici" di Newt, in una città già in subbuglio. Una grave violazione dello Statuto di Segretezza di cui l'ex Auror Tina Goldstein si accorge e ne approfitta, intravedendo l’opportunità di ritrovare il suo posto come investigatrice. Tuttavia, le cose prendono una piega inquietante quando Percival Graves, l’enigmatico Direttore della Sicurezza del Mondo Magico per il MACUSA (Magico Congresso degli Stati Uniti d'America), lancia i suoi sospetti su entrambi Newt e Tina.

Ora alleati, Newt e Tina, insieme con la sorella di Tina, Queenie e il loro nuovo amico No-Mag, Jacob, formano un gruppo di improbabili eroi, che deve recuperare le creature mancanti di Newt, prima che possano nuocere. Ma la posta in gioco va oltre l’immaginazione di questi quattro outsider - ora latitanti – non appena la loro missione li pone contro delle forze oscure che rischiano di spingere il mondo magico e quello Babbano o No-Mag, sull'orlo di una guerra. Su Fashionblog lo speciale costumi di scena del film in attesa della cerimonia di premiazione degli Oscar 2017.

SPECIALE COSTUMI

A vestire i nuovi personaggi di questo mondo fantastico, la costumista Colleen Atwood che è rimasta fedele al 1920, ma aggiungendo un "pizzico di magia". Per Newt Scamander, la Atwood ha così creato il suo look: "Ha viaggiato per il mondo, quindi è in grado di adattarsi e fondersi nel mondo reale. Il trucco è stato seguire la moda di quel periodo, ma abbinare male e difettare i suoi capi, per dare un senso di eccentricità al personaggio. A quell’epoca si usavano delle tonalità calde per i vestiti, soprattutto quelli maschili, perciò per non conformarlo, ho optato per un intenso blu pavone per il suo cappotto, che indossa nella maggior parte del tempo". Un accessorio che potrebbe catturare l’attenzione dei fan di "Harry Potter" è la sciarpa nera e gialla del Tassorosso di Newt, un ricordo dei suoi anni a Hogwarts. Al cappotto di Newt poi sono state applicate tanti tipi di tasche, dove poteva tenere pozioni e cure e, naturalmente, alcuni dei suoi piccoli amici. La maggior parte delle tasche segrete sono dentro la giacca, quindi probabilmente non si notano molto, ma tutte hanno una ragione di esistere.

I costumi per le sorelle Goldstein sono praticamente dicotomici, in base alle loro personalità. Tina è una ragazza moderna, così indossa i pantaloni fin dall'inizio. E anche se è stata buttata fuori dal rango di Auror, indossa un trench in panno con un gran collo, in modo che possa infilare la testa verso il basso e fare quel lavoro di spionaggio furtivo che le sta ancora così a cuore. Il gusto della moda di Queenie è decisamente più femminile di sua sorella. La prima volta che appare indossa un abito da strega, con tendenze anni '20 e un po' civettuolo. Il cappotto disegnato per lei è stato cucito con 30.000 piedi di filo di seta in tutte le sfumature di pesca.

Per vestire l’unico Babbano del gruppo, la Atwood spiega: "Jacob è una specie di ciò che potremmo definire un tipo un po’ smunto e trasandato. I suoi vestiti sono piuttosto larghi, in contrasto con la maggior parte degli uomini di quel tempo che, anche se non ricchi, hanno sempre cercato di essere eleganti. Ma Jacob ha pochi soldi, e deve comprare vestiti usati non sempre della sua taglia. Per trasmettere tutto ciò, ho usato dei tessuti più morbidi del solito, così il suo vestito è più largo dei modelli strutturati del periodo".

Per l'imperscrutabile Percival Graves, la Atwood ha enfatizzato ed esagerato certi dettagli, come la lunghezza dei suoi stivali e le sue spalle. Il suo cappotto è quasi un mantello molto elegante, con un ampio orlo che dà movimento; mentre il costume di Credence è quasi l'opposto, super strettissimo sulle spalle, con un colletto molto alto e stretto, a completare il suo look un pantalone a righe ed una giacca corta. Lui e Jacob sono gli unici protagonisti del film che non hanno un cappotto, perchè devono esprimere la povertà nel non avere un cappotto col freddo.

Tutta l'opulenza estetica la Atwood la usa per la Presidentessa del MACUSA Seraphina Picquery, che presiede la Confederazione Internazionale dei Maghi e delle Streghe, in uno splendido abito scuro di seta nero, pesantemente ricamato in oro, con uno stemma del Tuono Alato sul petto. Completa la mise una corona incastonata di pietre come copricapo. Gli altri membri della Confederazione sono vestiti in costumi altrettanto formali, che riflettono distintamente i loro diversi paesi di provenienza e le proprie culture.

Oggi, a distanza di quasi vent’anni dall’uscita del primo libro di J.K. Rowling, sarete trasportati in una nuova era di questo magico mondo. Siete pronti a vivere un nuovo ed entusiasmante senso di meraviglia quasi infantile?

  • shares
  • Mail