Myar collezione autunno inverno 2017 2018: il sartoriale militare di Andrea Rosso

Andrea Rosso presenta MYAR Collezione, la nuova linea di abbigliamento maschile con la collezione autunno inverno 2017 2018, per cui ha collaborato con il designer Teppei Sugaya. Scopri tutto su Fashionblog

Andrea Rosso presenta MYAR Collezione, una nuova linea di abbigliamento maschile, che per la prima collezione autunno inverno 2017 2018 ha collaborato con il designer Teppei Sugaya, e dalla combinazione delle loro culture, italiana e giapponese, è nata “BAS-ITO”, una collezione il cui nome celebra le due città di provenienza: Bassano e Mito. Il risultato di questo mix creativo è una collezione sofisticata definita da uno stile sartoriale senza tempo per un’eleganza disinvolta e rilassata.

Il mondo militare è la principale fonte d’ispirazione per MYAR che con Collezione esprime il proprio punto di vista personale e unico sul military filtrato attraverso un approccio al fashion maturo e ricercato. Le componenti strutturali dell’artiglieria e dei veicoli militari servono da ispirazione per il design dei capi che danno vita ad un guardaroba realizzato con sapienza artigianale. Il look razionale ed essenziale deriva da uno studio attento finalizzato a incorporare nei capi gli elementi iconici dell’artiglieria militare.

Su ogni pezzo appare il logo discreto del marchio, due rettangoli impunturati, e all’interno è inserita un’etichetta che riporta il nome del capo, della collezione e dell’arma o veicolo militare a cui si ispira. La collezione “BAS-ITO”, sviluppata in una palette di classici colori militari, come il beige, il verde, il grigio e il blu, non solo celebra la più alta tradizione sartoriale che si svela nella precisione dei dettagli, ma sposa anche un approccio sostenibile.

Infatti, molti dei capi sono realizzati con stock di tessuti scovati in varie parti del mondo. Tra i pezzi di artiglieria che hanno ispirato il lineup c’è un carro armato giapponese i cui parafanghi hanno determinato la
forma delle tasche rinforzate di un paio di pantaloni cropped; la loro silhouette riproduce quelli utilizzati dai militari giapponesi nei campi. Una mitragliatrice giapponese è servita da ispirazione per una camicia dal taglio impeccabile con una manica decorata da una tasca che sfoggia impunture prese dal caricatore dell’arma, mentre una giacca di cotone con zip ha sui polsini dettagli che riecheggiano gli elementi strutturali di un aereo italiano della Seconda Guerra Mondiale.

  • shares
  • Mail