I musei più belli sulla moda da visitare durante le feste

Museo del Tessuto di Prato

Le vacanze sono sempre un'ottima occasione per visitare città d'arte e musei, soprattutto se si hanno pochi giorni a disposizione. Se non sapete ancora come organizzarvi durante queste feste natalizie perché non optare per i musei di moda sparsi per tutto il paese? Partendo dal nord Italia c'è il Museo della Calzatura di Vigevano, in provincia di Pavia (ma nemmeno tanto lontano da Milano), dove sono esposti oltre 4 mila modelli suddivisi in cinque sezioni che ripercorrono la storia della scarpa dal '700 a oggi.

Il Museo moda e immagine di Palazzo Morando vi farà immergere nella storia del costume, anche teatrale, con esposizioni tematiche, mentre il Museo Mazzucchelli a Brescia vi darà la possibilità di scoprire una ricchissima selezione collezione di abiti, accessori, monili, biancheria, abbigliamento infantile e figurini di moda. Rimanendo in tema di calzature, il Museo di Salvatore Ferragamo è una tappa obbligata per chi passa da Firenze: lì troverete i modelli iconici creati dallo stilista delle scarpe e indossati dalle attrici hollywoodiane più celebri degli anni '50 e '60 come Marilyn Monroe.

Sempre nel capoluogo toscano sono da non perdere il Museo di Gucci, dedicato alla storia della maison italiana, e la Galleria del Costume all'interno delle sale di Palazzo Pitti, dove si possono ammirare circa seimila pezzi fra abiti antichi e moderni, costumi teatrali e accessori dal ‘700 ad oggi. A Gorizia vi attende il Museo della moda e delle arti applicate, che comprende anche le sezioni della produzione e lavorazione della seta e quella dei gioielli. Il percorso si snoda tra ambienti che riproducono attività artigianali collegate all'abbigliamento (bottega del calzolaio, del cappellaio e sartoria). Il Museo del tessuto di Prato ospita proprio in questi mesi una mostra vintage con capi delle più grandi case di moda (da Gucci a Ferragamo). Per i feticisti degli accessori ad Alessandria c'è il Museo del cappello, che ospita 2 mila modelli dagli anni '20 a giorni nostri, e a Napoli il Museo del guanto, curato dalla Fondazione Mondragone.

  • shares
  • Mail