I vestiti anni 70 da copiare per un look vintage


Gli anni 70 sono tornati. Avete vogli di un look vintage, tipico di quel decennio fatto di grandi passioni e buona musica? Non vi preoccupate non è un’operazione complicata. La prima cosa da fare è scegliere i capi giusti. A volte basta semplicemente un pantalone o una maglia a dettare uno stile. Nel caso degli anni 70, sicuramente il pantalone a zampa d’elefante è il più rappresentativo.

Nei negozi, in questo momento, ci sono ancora i jeans a sigaretta o i pantaloni skinny, ma la zampa sta tornando. E se non riuscite ad acquistarli potete agire in due modi: guardare nell’armadio di mamma (qualcosa sicuramente salta fuori) o cercare in un mercatino vintage o nei negozietti di abiti usati.

Cosa indossare sopra? Sono ideali, in inverno, i lupetti collo alto. Vanno rigorosamente aderenti e fanno molto intellettuale. Sono molto belle anche le camicie, arricciate e voluminose. Si possono indossare dentro ai pantaloni o fuori, possibilmente decorate con una bella cintura, morbida sui fianchi.

Un altro elemento fondamentale sono le geometrie e le fantasie floreali, spesso con tonalità un po’ psicadeliche e in contrasto. L’abbinamento arancio marrone, per esempio, un grande classico. Gli anni 70 non sono solo pantaloni, ma anche minigonne. Il capo di Mary Quant debutta nel 1963, ma ci vogliono circa 10 anni per vederlo indossato da tutte le ragazze, che intanto scoprono anche gli short. Infine, un ultimo dettaglio: il foulard. Si porta intorno al collo, legato alla borsa o come cerchietto.

Abbigliamento anni \
Abbigliamento anni \
Abbigliamento anni \
Abbigliamento anni \
Abbigliamento anni \
Abbigliamento anni \
Abbigliamento anni \
Abbigliamento anni \
Foto| Getty Images

  • shares
  • Mail