Gianluca Capannolo collezione Autunno Inverno 2017 2018

Gianluca Capannolo presenta la collezione Autunno Inverno 2017/18 ricca di un'eleganza senza tempo che gioca con contrapposizioni, volumi essenziali, costruzioni sartoriali e forme geometriche. Scopri di più qui su Fashionblog.

a87q0781.jpg

Gianluca Capannolo presenta la collezione Autunno Inverno 2017/18 ricca di un'eleganza senza tempo che gioca con contrapposizioni, volumi essenziali, costruzioni sartoriali e forme geometriche.

I capospalla e gli abiti dalle silhouette essenziali stupiscono grazie ad abbinamenti materici inusuali e arditi, che lo stilista assembla in maniera unica dando vita a una serie di capi innovativi e contemporanei; il vinile incontra la lana bouclé, la vernice viene messa in risalto dalla pelliccia di mongolia, le piume di Marabù decorano il classico panno di lana e l’eco-fur, per una volta, viene scelta per le sue caratteristiche formali e non per la scelta etica che incarna. I vestiti più scenografici sono caratterizzati dalla forma ad A e dall’utilizzo di piume degradé, oppure in versione block color, mentre i pullover in soffice lana presentano lavorazioni partchwork che richiamano il periodo dell’astrattismo.

La collezione può essere definita, per stessa ammissione dello stilista “Primitiva”, parola utilizzata per descrivere uno stile essenziale e senza orpelli fini a sé stessi. Il minimalismo formale nasconde una serie di accorgimenti e soluzioni tecniche uniche, che rendono ogni capo della collezione l’emblema dello stile del designer. La palette colori prende spunto dalla natura: azzurro intenso, porpora, ottanio, ruggine e verde sottobosco sono le tinte predilette, anche se non mancano capi realizzati in tweed spalmato dai riflessi argentati simili ai riflessi lunari. I tessuti, di cui si compone la collezione autunno-inverno 2017/18, spaziano dal tweed sfrangiato a mano, passando per la seta duchesse fino a toccare la maglia in lana bouclé e il classico panno realizzato nel medesimo filato.

  • shares
  • Mail