La campagna pubblicitaria di Chanel per la primavera-estate 2013


C'è la Hula Hoop bag che tanto ha fatto scalpore in sfilata durante l'ultima settimana della moda di Parigi di settembre, anche se in versione mini e più portabile, e c'è tutto il carisma e l'alone affascinante e sempre provocatorio dello stile del kaiser della moda. Avete già capito anche senza guardare le foto, vero? Sto parlando della campagna pubblicitaria di Chanel per la primavera-estate 2013, fresca fresca di uscita al grande pubblico. Campagna che ha già causato -in brevissimo tempo- non poche polemiche nel web e nel mondo.

Perchè? Karl Lagerfeld sceglie due modelle giovanissime, solo sedici anni all'anagrafe, fatto non strano nel fashion system; se non fosse che le bellezze sono immortalate in scatti che si narra siano troppo osè e ai limiti del decoro. Si tratta di Ondria Hardin e Yumi Lambert, già abbastanza note nell'ambiente, affiancate dalla bellissima modella dai capelli corvini Stella Tennant.

L'acceso dibattito sul lecito e consentito negli scatti di moda va ad aggiungere benzina sul fuoco in un mondo in bufera, quello delle top model internazionali; che dopo l'approvazione di oggi in Israele di una linea legislativa ferrea anti-anoressia e un decreto che mette al bando per sempre le ragazze scheletriche dalla passerella, comincia ad essere davvero in rivoluzione.

Polemiche a parte, il servizio fotografico ha avuto luogo in una location creata ad hoc, un set che ricorda molto una tradizionale sala da tè giapponese. Il look è quello inconfondibile di maison Chanel e del suo direttore creativo, con abiti bon ton e chic dall'aspetto colorato e giocoso che vanno ad alternarsi a pezzi cult più eccentrici e particolari, come per l'appunto la nuova it bag futuristica della casa di moda e il vestito di crochet nero in trasparenza sotto accusa.

Leggenda del Grazia Daily Online vuole che la Hula Hoop bag sia perfetta per la spiaggia, e che quel genio di Karl l'abbia pensata proprio per permettere di appendere ad asciugare anche il bikini, e allo stesso tempo proteggere lo stile delle più fashioniste dai fastidiosi granelli dorati. La beach bag perfetta insomma. Ma come detto, ciò è solo leggenda (o british humor). Voi che dite?

Via | Grazia UK

Foto | Google Images

  • shares
  • Mail