Milano moda uomo autunno inverno 2013-2014: Vivienne Westwood, il dandy ed il pianeta terra

Vivienne Westwood uomo autunno-inverno 2013-2014

Sulla passerella di Vivienne Westwood è il dandy che inizialmente la fa da padrone. Avanzano impetuosi, prima tutta una gamma di grigi scuri che adombrano il nero ma ravvivati da gioielli scintillanti, poi di rossi borgogna che rubano spesso il fiato, dando via via vita a tutta una seri di soprabiti svolazzanti. Di maglie dai ricchi drappeggi. Di dettagli a dir poco squisiti. La signora della moda, che negli anni si è meritata gli aggettivi più sorprendenti e strampalati, non perde certo la propria grinta, il proprio estro tutto britannico.

Arrivano così (e non potevamo dubitarlo) anche uomini bardati fino agli occhi, con tanto di mascherina davanti alla bocca, suggestioni e suggerimenti che evidenziano l'impegno della Westwood per la tutela dell'ambiente. Una moda la sua ancora una volta mossa, variegata e per certi versi inquieta. L'uomo di oggi, si sa, ha tanti volti, tante sfaccettature; sfaccettature che la stilista inglese anche per l'autunno-inverno 2013-2014 interpreta, camminando sicura (ed incurante ogni volta dell'altezza) sulle sue funi.

Vivienne Westwood uomo autunno-inverno 2013-2014

Vivienne Westwood uomo autunno-inverno 2013-2014
Vivienne Westwood uomo autunno-inverno 2013-2014
Vivienne Westwood uomo autunno-inverno 2013-2014
Vivienne Westwood uomo autunno-inverno 2013-2014
Vivienne Westwood uomo autunno-inverno 2013-2014

Via | Twitter
Vivienne Westwood uomo autunno-inverno 2013-2014

  • shares
  • Mail