Versace campagna autunno inverno 2017 2018: il manifesto dell'ottimismo, testimonial Gigi Hadid

Versace presenta la nuova campagna pubblicitaria scattata da Bruce Weber per l’Autunno Inverno 2017 2018, un potente manifesto di unità e ottimismo. Scopri tutto su Fashionblog

Versace presenta la nuova campagna pubblicitaria scattata da Bruce Weber per l’Autunno Inverno 2017 2018, ideata dal Direttore Artistico Donatella Versace, la campagna è un potente manifesto di unità e ottimismo. La campagna unisce star del calibro di Gigi Hadid, Mica Arganaraz, Taylor Hill e Vittoria Ceretti, tutte interpreti dei look più forti del prossimo autunno inverno 2017 2018, una collezione che vuole affermare con forza messaggi di UGUAGLIANZA, FORZA e AMORE.

“Il messaggio di questa campagna è chiaro e diretto. Parla di amore, della solidarietà di cui tutti abbiamo bisogno, indipendentemente da chi siamo o da dove veniamo” spiega Donatella Versace

Le immagini incoraggiano a prendere una posizione, a credere nelle proprie convinzioni, a farlo con coraggio e positività. L’energia diventa cinetica, i look potenti; tutto vuole rappresentare uno spirito di unità e diffondere un messaggio di forza e fiducia. Gli scatti sono realizzati in studio per focalizzare tutta l’attenzione sul messaggio di ottimismo di Versace, un invito a credere fermamente nella femminilità e anche nella mascolinità.

Il potere di questo manifesto è rafforzato dalla presenza di talent maschili come Barry Lomeka, Barak Shamir, Filip Wolf, Saul Rodriguez, Alpha Dia, Valentine Rontez, Tristian Thevenot e Michael Gioia. Insieme rappresentano la più pura espressione della fratellanza Versace. Uomini diversi, diversi credo, diversi stili che si uniscono per creare la nuova visione dell’uomo Versace. La forza dei messaggi, delle individualità e dei credo diventa ancora più evidente grazie all’innata abilità di Bruce Weber nel catturare la peculiarità di ogni soggetto, e di Versace stesso.

“Dopo aver analizzato con Donatella ciò che oggi sta accadendo nel mondo, abbiamo deciso di ritrarre persone che s’impegnano per qualcosa di importante - qualcosa che aiuti altre persone. Ne è nata una campagna di protesta in favore della pace e del desiderio di connessione di cui tutti abbiamo bisogno” conclude Bruce Weber

  • shares
  • Mail