Prada campagna donna autunno inverno 2017 2018: Jessica Chastain, la "Persona"

Jessica Chastain è la protagonista della campagna pubblicitaria Prada Donna autunno inverno 2017 2018. Scopri tutto su Fashionblog

prada-fw17-womenswear-advertising-campaign_persona_01.jpg

L’intreccio tra vita pubblica e privata, la riflessione sul nostro rapporto con la celebrità in chiave moderna, il fascino senza tempo della star del cinema, il valore della persona rappresentato dalla donna Prada. Jessica Chastain è la protagonista del nuovo capitolo del progetto 365 che presenta la seconda identità visiva della campagna pubblicitaria Prada Donna autunno inverno 2017 2018.

Enigmatica e mai uguale a se stessa, l’attrice passa senza soluzione di continuità tra fantasia e finzione, diventando così la rappresentazione ideale della donna Prada e delle sue molteplici identità. Una sequenza di ritratti statici e in movimento, realizzati sul set da Willy Vanderperre, cattura la persona di Jessica Chastain insieme all’idea di onestà, semplicità e intimità della collezione autunno inverno 2017 2018.

Nelle immagini, la linea di demarcazione tra reale e immaginario è offuscata e i ritratti in bianco e nero si affiancano a scatti che lasciano intravedere la costruzione dell’immagine – il bordo di un fondale, la tecnica che sta dietro alla perfezione. Il mito viene sfatato, invitando a una razionale riflessione. L’accento è posto sulla realtà dietro la fantasia, mostrando sia le diverse personae di Jessica Chastain sia l’immagine della moda contemporanea. Di volta in volta, questi diversi ritratti rispecchiano le molteplici sfaccettature della personalità dell’attrice: pubblica e privata, interiore ed esteriore, le varie personificazioni, identità, personae, Il talento di attrice di Jessica Chastain consiste nel fatto che riesce costantemente a reinventarsi pur continuando a mantenere un proprio io ben distinto.

Rispecchiando allo stesso tempo la finzione dei ruoli di Jessica Chastain e l’illusione della moda, queste immagini rappresentano paradossalmente sia la ricerca della verità che la sua scoperta. La si trova infatti qui, in un’immagine riflessa dell’attrice non come personaggio ma in quanto sé stessa, persona dalle molte sfaccettature riconoscibile in ogni identità che assume. Sempre e mai la stessa.

  • shares
  • Mail