Cedric Charlier collezione primavera estate 2018: giochi di paradossi e di contrari

Cedric Charlier ha presentato con un’istallazione - evento la sua collezione Uomo e Donna primavera estate 2018. Scoprila su Fashionblog

Cedric Charlier ha presentato con un’istallazione - evento la sua collezione Uomo e Donna primavera estate 2018 nei suoi spazi di Rue de Sévigné, nel cuore del Marais a Parigi. Con queste due collezioni Uomo/Donna Playtime, Cédric Charlier si regala la duplice occasione di giocare con i paradossi e di mescolare i contrari. Più che mai, il maschile-femminile, la fluidità dei tessuti e l’ergonomia delle linee, la nonchalance e la raffinatezza, cessano di essere concetti opposti. Lo stilista li riconcilia per raggiungere quell’eleganza pura, senza ostentazione, che caratterizza realizzazioni chiare e gesti sicuri. Il suo credo non è mai variato nel tempo: il vestito deve valorizzare l’uomo o la donna che lo porta e non viceversa.

Il punto di parteza è l’opera Felipe di Todd Knopke: una poltrona rosa di gommapiuma leggermente lisa in stile “loft” su cui si riversa in onde eleganti un plaid o una stola dorata. Ancora una volta, ritroviamo lo spirito di Charlier, l’idea che ha dell’eleganza e della cura del dettaglio. I colori dominanti sono il rosa e l’oro. Per la donna, diventa lamé, plissettato, scintillante, ludico. È molto presente ma in modo così sottilmente accordato che abita la silhouette come una punteggiatura.

E per Charlier si tratterebbe di puntini di sospensione, non si rivela, si evoca, non si entra di forza, ci si insinua. Si punta sul modo in cui cadono i materiali, si consente sul pull una fuga di stupendi fiori di ciliegio sullo sfondo di un cielo azzurro, regalando così una bella pagina di poesia urbana. Per l’uomo come per la donna, Charlier riesce nell’impresa di immaginare uno stile al contempo casual e grafico. Per l’uomo, l’oro si spegne un po’, diventando giallo paglia, pulcino o senape per timore di rubare la scena agli altri elementi di stile, ma non manca di segnalarsi. Il rosa invece, onnipresente sotto forma di colore e di fiori, ribadisce l’idea del gioco perpetuo, dell’eterna primavera, di un’infanzia che si inorgoglisce di essere rimasta vivace in ognuno di noi.



La collezione si completa con la capsule di t-shirt Cedric Charlier – Fruit of the Loom: quattro modelli unisex che rieditano in chiave contemporanea la classica T-shirt con elementi di design quali strisce multicolor, sovrapposizioni, asimmetrie e tagli precisi.

  • shares
  • Mail