Opening Ceremony collezione autunno inverno 2017 2018: il western moderno

La collezione autunno inverno 2017 2018 di Opening Ceremony è un viaggio che non ha una vera e propria destinazione: si snoda attraverso colline e scenari rocciosi. Scopri tutto su Fashionblog

La sfilata Opening Ceremony per l'autunno inverno 2017 2018, la prima del brand ad avere luogo a Los Angeles, combina cinema e moda in uno spettacolo unico nel suo genere intitolato “A Modern Western”. I fondatori di Opening Ceremony Humberto Leon e Carol Lim, entrambi originari dei sobborghi di LA, hanno trovato ispirazione nella città in cui sono cresciuti e nella magia dell’arte cinematografica che li ha circondati durante la propria crescita ed educazione. Hanno così portato in vita un momento di fantasia cinematografica incentrato sulle arti marziali vecchia scuola e la loro influenza sulla cultura western e sui film; hanno inoltre celebrato i team che operando dietro le quinte hanno reso realtà questi straordinari film.

Opening Ceremony ha collaborato con Zoe Bell, una delle principali stuntwomen di Hollywood, per le coreografie e le acrobazie. The RZA, musicista e rapper americano, e membro di Wu-Tang Clan, ha prodotto una colonna sonora originale per lo show. La sua performance nello show combina orchestra digitale, piano live, scratching e parlato. Sia Bell che RZA hanno fatto parte dei film Kill Bill diretti da Quentin Tarantino; Bell è stato lo stunt per Uma Thurman mentre RZA ha composto musiche originali per i film. “A Modern Western” è la loro prima collaborazione dalla produzione dei film del 2003.

Per l’autunno inverno 2017 2018 Opening Ceremony viaggia verso Ovest. Il viaggio non ha una vera e propria destinazione: si snoda attraverso colline e scenari rocciosi, tra cactus e locali per biker, stazioni di sosta polverose e cieli notturni che brillano come diamanti. I vestiti per questo viaggio sono la migliore attrazione sul ciglio della strada: leggermente usurati, in silhouette discrete e con un tocco di brillantezza, assicurano a chi li indossa di mescolarsi perfettamente con i paesaggi alla O’Keeffe.

Le stampe traggono ispirazione dal panorama: uno chiffon plaid in tonalità del tramonto, tute in seta con formazioni geologiche, una t-shirt a doppio strato con ondulazioni di dune sabbiose. Uno scorpione si muove freneticamente su un kimono; i suoi amici appaiono su un pantalone da tuta in seta e su un cappotto jacquard. L’aracnide, nativo dell’Arizona e del New Mexico, è la star di diverse t-shirts che recano la scritta “Love Stings”.

Altrove, i dettagli incompiuti arricchiscono le silhouette ricercate: un cardigan button-up è tessuto con uno chiffon con orlo al vivo mentre una giacca da coach viene proposta in una stampa platter rosa vivo o in nero patched. Un vestito leggermente svasato ha ampie maniche a fisarmonica. I tessuti sono un mix di leggerezza e ariosità, per le giornate a bordo piscina, mentre il velluto e il velour conferiscono lo stile perfetto per le notti sotto le stelle. La palette colori combina le classiche tonalità del deserto come il blu polvere, il rosa cenere e l’arancio terracotta con il verde di ispirazione militare, il grigio talpa e il nero. I pantaloni hanno frange e svasature, ideali per essere indossati con gli stivali della collezione. La classica OC Varsity Jacket viene aggiornata con borchie hony tonk.

Una capsule collection di camicie e vestiti trasformabili, novità di questa stagione, conferisce ai pezzi basic un twist Do-It-Yourself. Sui prendisole in popeline e sulle camicie button-down, i polsini e i colletti si mischiano e combinano. I polsini decorati con perline si alternano con quelli con stampe gingham e rock, mentre un colletto con stampa di fiore di cactus rosa si scambia con scollatura da utility jacket. Sulle camicie le maniche sono opzionali: questi dettagli versatili, come i polsini e i colletti, si abbottonano e sbottonano per consentire agilità nel viaggiare.

La collezione di scarpe Fall 2017 porta la donna Opening Ceremony dal Mojave alla città. La Carmen, una platform in pelle di 5 inches, trasporta nel clima di Las Vegas mentre la sneaker slip-on Didi, con una suola di pelle stampa serpente, è perfetta per scivolare sulla pista da ballo appena arrivati in città. Le forme classiche, la Livre e lo stivale Dylan, vengono proposte in pelle verniciata e satin champagne. Le silhouette di ispirazione motociclistica la fanno da padrone: Alexx, una flat shoe a punta, Sage, uno stivale con tacco a rocchetto, Shayenne, uno stivaletto alla caviglia, e Frida, in velluto bordeaux o nero.

  • shares
  • Mail