Nike Air Max: la nuova scarpa firmata Skepta, le foto

Le Nike Air sono un modello molto amato, anche dall'artista anglo-nigeriano Skepta che ha voluto dare la propria versione con le nuove Air Max 97 SK. Ispirate al Marocco, queste scarpe ci portano in viaggio fino ad Essaouira, città della costa molto frequentata dalle rockstars negli anni ‘60. Da qui vengono colori, suoni e storie che poi hanno dato forma alla collaborazione Air Max 97 SK. Scopri di più qui su Fashionblog.

Le Nike Air sono un modello molto amato, anche dall'artista anglo-nigeriano Skepta che ha voluto dare la propria versione con le nuove Air Max 97 SK. Ispirate al Marocco, queste scarpe ci portano in viaggio fino ad Essaouira, città della costa molto frequentata dalle rockstars negli anni ‘60. Da qui vengono colori, suoni e storie che poi hanno dato forma alla collaborazione Air Max 97 SK.

Skepta descrive così la sua seconda casa, il Marocco, e come la scarpa rappresenta la sua identità e le sue origini:

"Sono molto fortunato perchè mi è stata data la possibilità di girare il mondo facendo il mio lavoro. Dopo essere stato in tour per così tanto, avevo bisogno di quiete. Ho trovato il Marocco, ed era perfetto. Lì ho trovato la pace che cercavo. Mi piace l’architettura, i colori pastello, i taxi, il fatto che puoi entrare in un piccolo souq, aprire una porta e trovarti in un nuovo mondo del tutto inaspettato.
Lo stile mi ricorda quello della Nigeria - il modo in cui le persone indossano vestiti pratici e casual. Secondo me, sono i ricami sui vestiti a renderli reali. Sono come re, regine, principi e principesse. Il mio intento era quello di introdurre i ricami per le strade, posti dove le persone non sentono autorizzate ad indossare certe cose; desideravo farci sentire bene, ecco.

Dopo Marrakesh, ci siamo messi in viaggio verso Essaouira per capire da dove arrivasse l’atmosfera. Abbiamo parlato con più gente possibile, svolto attività quotidiane e ci siamo sentiti come se fossimo a casa. Quando abbiamo disegnato le Air Max 97 Sk abbiamo preso in considerazione tutto lo schema di colori del Marocco, ma anche i colori delle Air Tuner Max 1999.

Quella è stata la prima scarpa che ho comprato con i miei risparmi, così volevo riportare in voga la magia delle AM97 - la stessa magia che mi ha fatto innamorare delle Air Max quando le ho viste da bambino.
Mi ricordo che da bambino, quando andavo a letto, mettevo le Air Max in un posto preciso: dove potevo vederle bene anche una volta coricato. Era il colore, sembrava quasi olio, cambiava da un verde quasi alieno ad un burgundy scuro che poi diventava chiaro.

Nel retro e sulla linguetta abbiamo aggiunto un ricamo ispirato al Marocco, e sulla suola abbiamo ricreato una stampa che ricorda quello che ho visto lì. Il logo SK è a forma di una spina elettrica inglese mixato con il classico distintivo TN che mettono sulle sneakers."

  • shares
  • Mail