parliamo diNew York Fashion Week

Tra i mille luccichii di New York Fashion Week si fa graziosamente largo, senza spingere o strepitare (e questo già ci piace, già ci fa pendere benevolmente dalla sua parte) la donna di Brandon Maxwell primavera-estate 2018. Maxwell si allontana dalla sua nota scelta cromatica, bianco avorio e nero; sceglie, invece, una palette di colori eclettica che spazia dal rosso al fucsia, dal rosa pallido al rosé, dal menta al pistacchio, dal verde smeraldo al blu cobalto, dall’arancione al giallo fino al bianco giaccio.

Spostandosi sul daywear, Maxwell scegli di utilizzare materiali stretch e double-face come crepe, chiffon, jacquard, twill di cotone, satin di seta, filati di seta, pelle di coccodrillo trattata con l’acido, mohair e gazar.

Brandon Maxwell utilizza piccole pinces che trasmettono un tono delicato e femminile alle silhouette. La collezione racconta la storia da una prospettiva del sud: pizzo a leopardo creato su misura e ricoperto da perle cucite a mano, fiocchi in gros-grain, loghi monogramma e opere d’arte ricamate dell’artista texano Jules Black Jone, sono un ode ai classici simboli americani.

Per la prima volta questa stagione, Maxwell, introduce nuove categorie di prodotto con una selezione di accessori che completano le sue creazione con un impercettibile transizione dal giorno alla notte. Più di sempre, la donna Brandon Maxwell è determinate, sicura di sé, libera e anticonformista ma più di ogni altra cosa contenta e spensierata.

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Moda Donna Leggi tutto