Molti stilisti, incluso l’inglese Paul Smith, si sono ispirati per le loro collezioni primavera-estate 2008 al pittore inglese David Hockey. La magia, le suggestioni del colore, il desiderio di lasciarsi abbagliare dalla luce e dal desiderio di vivere sono tutti ingredienti che ritroviamo in questa collezione. Una moda che cerca anche nel passato, negli anni in cui Paul Smith era un giovane studente alla scuola d’Arte.

Il diktat di quei tempi era vestire con stile pur avendo solo quattro soldi in tasca. Pantaloni rigati, scarpe da tennis colorate, camicie dalle tinte accese che vengono riproposte e ringiovanite per le nuove generazioni.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Moda Uomo Leggi tutto