Sirena bag by Giorgio Armani


Negli ultimi anni si sono viste borse realizzate con ogni tipo di pellame: coccodrillo, struzzo, razza e tanti altri. Ma mai nessuno prima di Giorgio Armani aveva realizzato una borsa in pelle di tilapia, un pesce proveniente dai fiumi della Thailandia.

La pelle di questo pesce, dopo essere stata sottoposta ad una particolare procedura di lavorazione, diventa molto morbida al tatto e dà vita alla Sirena Bag, una delle borse più particolari della collezione estiva di Re Giorgio.

La borsa, di dimensioni medie, è nello stile Armani perfettamente riconoscibile: semplice e sofisiticata allo stesso tempo, è disponibile in varie misure e colorazioni: in tinta unita color tortora, nero, grigio e blu; oppure nei colori panna, arancio, azzurro intenso o verde acido. Ha la forma di una bisaccia e gli snodi a cui sono attaccati i manici sono realizzati in metallo ricoperto di pelle con impresse le iniziali dello stilista.

Diverse sono anche le tipologie di lavorazione della pelle, conciata fino a dare la sensazione al tatto di toccare una pelle nabuk oppure in pelle stampata tipo elefante o cervo dal'effetto suède.
Comoda da indossare e capiente, grazie ai particolari trattamenti a cui è sottoposta la pelle di tilapia, questa borsa è molto impermeabile e, nel caso si bagni, si asciuga molto più rapidamente della pelle normale.

Via | Milani

  • shares
  • Mail