Gucci borse Bamboo 2017: omaggio all'icona heritage e i nuovi modelli in bambù per l'autunno inverno

Gucci presenta le borse della collezione autunno inverno 2017 2018 e rende omaggio alla sua icona: la Bamboo Classic. Scopri tutto su Fashionblog

Bastano pochissime lettere per far sognare anche la più disincantata delle fashioniste: parliamo di Gucci, quintessenza del lusso dal design ricercato in grado di far capitolare di fronte alle proprie creazioni qualunque donna, grazie al suo savoir fair, gli accostamenti interessanti di colore, materiali e per la costante sapienza nel saper rinnovare il proprio heritage. La nuova collezione di borse Gucci di questo autunno inverno 2017 2018 rende omaggio a un’icona della Maison: il manico in bambù.

E per raccontarvi la nuova Gucci Bamboo, ripercorriamo prima la sua incredibile storia. Era il 1947, periodo del primo dopoguerra, e vista la scarsa disponibilità di materiali Gucci decise di utilizzare per la prima volta il bambù, materiale relativamente economico, per la realizzazione dei manici delle borse. Oggi la stessa tecnica sviluppata oltre mezzo secolo fa viene utilizzata per scaldare e piegare il materiale. Ciò che nel passato rappresentò una soluzione pratica e innovativa a un problema nato da un’esigenza storica, si è trasformato in un elemento stilistico distintivo della Maison.

Il manico che contraddistingue tutti i nuovi modelli della collezione è un dettaglio che il direttore creativo Alessandro Michele non vede solo come riferimento alla ricca tradizione dell’azienda fiorentina, ma anche come dettaglio che incarna alla perfezione l’eclettismo dell’attuale estetica di Gucci.

La collezione trae ispirazione dal modello Bamboo Classic, che riceve un trattamento speciale nelle versioni in pelle caratterizzate da una cornice stampata oro. La Classic è prodotta in pelle in tre diverse varianti di colore (rosso, bianco e nero) e in pellami esotici, come coccodrillo e struzzo. Alessandro Michele ha conferito il suo tocco personale a questa icona - espressione della tradizione stilistica di Gucci - aggiungendo una tracolla con nastro Web e inserendo una versione tascabile di Juvenilia di Jane Austen con copertina a fiori in ogni borsa.

L’idea di accludere alle borse un libro si rifà ad una pratica in uso all’inizio del secolo scorso, quando le donne leggevano libri sui mezzi pubblici per evitare di essere disturbate da gentiluomini mentre viaggiavano sole.

Alla Bamboo Classic si vanno ad aggiungere tre nuove linee di borse contraddistinte dal manico in bambù. Tra le nuove proposte, un modello elegante e sofisticato che combina il manico con nuovi dettagli di grande impatto come la testa di felino ruggente ricoperta da cristalli. La borsa è disponibile nelle stesse tre colorazioni della Classic e in un’ampia selezione di pellami esotici con tracolla oro removibile e un cuore intarsiato sul pannello posteriore. Come per la Bamboo Classic, ogni borsa custodisce un’edizione tascabile di Juvenilia di Jane Austen.

La borsa Ottilia mostra con chiarezza i temi che caratterizzano la collezione autunno inverno 2017 2018: la natura e il regno animale. Una varietà di stampe colorate raffiguranti degli insetti (falene, farfalle, scarabei e bruchi) animano i pellami mentre applique metalliche di api rappresentano un ulteriore elemento decorativo. La collezione presenta un nuovo modello di borsa a mano, disponibile in due misure, che ricorda sia una borsa ventiquattrore che una cartella scolastica. Una seconda patta in snakeskin fornisce un interessante contrasto con la patta esterna in pelle. La chiusura metallica è caratterizzata dall’incisione “Gucci” e da una testa felina. Tutte le versioni in pelle sono ulteriormente impreziosite dalla stampa “XXV” sul pannello posteriore.

L’ultima serie di borse si contraddistingue, non soltanto per il manico in bambù, ma anche per l’enorme falena in resina con finitura in madreperla e motivo Web intarsiato. La linea comprende due misure e due modelli diversi: una borse a mano e una monospalla con tasca sul pannello frontale. Entrambe le borse sono dotate di tracolla regolabile in pelle, impreziosita da variopinte stampe di insetti.

Gucci introduce inoltre, numerose nuove interpretazioni di modelli esistenti. La Broche viene rivisitata e, nello spirito della collezione, l’intera borsa è incorniciata in un profilo dorato, e stampe di scarabeo oro ne decorano la parte inferiore. Un’applique metallica a forma di ape accentua il fascino sofisticato di questa borsa. Una nuova versione maxi si aggiunge alla linea rafforzandone l’impatto stilistico.

La GG Marmont è reinterpretata e caratterizzata da diverse applicazioni metalliche ispirate al mondo animale. Farfalle, scarabei e teste di leone danno vita ad un’eccezionale animazione chiamata “metal mix”. Oltre al marsupio, presentato in sfilata e disponibile in due misure, completano la collezione una borsa a tracolla di media misura, una piccola custodia per macchina fotografica e uno zaino. Il bianco e il nero sono le varianti colore disponibili. Anche il modello Sylvie è rivisto in chiave “metal mix”, e l’intramontabile Dionysus è sottoposta a un make-over speciale: è completamente ricoperta di cristalli (nelle versioni GG Supreme o suede).

  • shares
  • Mail