Pollini scarpe primavera estate 2018: mix eclettico ed ispirazione post-moderna

Per la prossima primavera estate 2018 Pollini crea una collezione estremamente lineare e grafica, definita da un’ispirazione post-moderna. Scopri tutti i nuovi modelli su Fashionblog

Per la prossima primavera estate 2018 Pollini parte dal suo DNA e dai suoi codici iconici per creare una collezione estremamente lineare e grafica, definita da un’ispirazione post-moderna che rievoca i valori del passato trasformandoli in design contemporaneo.

La stagione evidenzia la reinterpretazione delle forme e dei dettagli che hanno sempre distinto il marchio: le cuciture inglesi, l’iconico logo a foglia di alloro, la punta quadra e i modelli maschili tradotti al femminile diventano le nuove forme e i nuovi decori di questa collezione dal sapore retrò.

Le strutture alternano linee piene e leggerezze sfilate, punte stondate e squadre, altezze stiletto e volumi solidi che includono le pare in gomma, le costruzioni in legno e il nuovo tacco di plexiglass con l’anima interna in galvanica oro. Accanto al colore, la materia si distingue come punto di riferimento essenziale per un mix eclettico e iper-creativo di mix e contaminazioni inusuali che spaziano dal vitello liscio e abrasivato alla nappa laminata, fino alle texture di camoscio, raso e vernice.

Le applicazioni grafiche evocano foglie di alloro che sfiorano le tomaie. Le decorazioni si arricchiscono di fibbie vintage, foglie di strelitzia e boules tridimensionali dalle finiture satinate, laccate e trasparenti. Le superfici sono esaltate da laserature geometriche, ricami di fili e micro borchie, nappe ondeggianti e profili di raffia, mentre i fiocchi oversize ricordano le ali di farfalla.

La palette è scandita dalle nuance romantiche del verde e rosa cipria, abbinate a toni intensi e vitaminici come il fucsia, il giallo e il blu elettrico. Il nero e il bianco infondono un tocco di eleganza intramontabile mentre le tinte piene e i tagli geometrici definiscono color-blocking ad alto impatto visivo. L’abbinamento non convenzionale tra materiali, tonalità e stili differenti esalta la ricercatezza dei contrasti stilistici liberando il disegno da qualsiasi regola e schema predefinito, per una stagione che unisce tradizione e contemporaneità nella centralità assoluta del design e del Made in Italy.

  • shares
  • Mail