Moda uomo 2018: i look per il Natale 2018 ed il Capodanno 2019

Lasciamoci travolgere (con cognizione di causa e temprato discernimento) nel vortice della moda. Seguiamo, passo dopo passo, tentazione dopo tentazione, mode e tendenze del 2018 (e magari - perché no - anche oltre)

Siete pronti per lanciarvi insieme a noi in un lungo viaggio nel mondo della moda uomo? Di trovare, strada facendo, ghiottonerie non da assaggiare ma da indossare con garbata indifferenza e misurata disinvoltura? Una esplorazione a tappe, un gioco della seduzione dove l'abito farà certamente il monaco e lo stile ne sarà ogni volta l' inconfondibile biglietto da visita?

Se è sì, vi invitiamo senza perdere ulteriore tempo, a salire a bordo (immaginiamoci su una intrepida mongolfiera a cui nulla o quasi sfuggirà) e partiamo alla volta di mode e trend targati 2018. Di certo ognuno di noi troverà (prima o poi) il look perfetto, l'outfit dei propri inossidabili sogni.

I look per Natale 2018 e Capodanno 2019

13 dicembre 2018

Le feste di fine anno sono ormai vicinissime. Impossibile procrastinare ancora. La scelta di un look che sia all’altezza delle aspettative urge. Bussa insistentemente alle porte dei nostri armadi. Chiede insomma tutta la nostra attenzione. La fretta si sa non è mai una buona consigliera, meglio approfittare al più presto delle tante offerte che affollano vetrine e siti web.

Di questi tempi brand e stilisti lanciano quasi senza sosta, per non dire a raffica, capsule collection, cataloghi variopinti, exploit che esibiscono tenute ed outfit dalle personalità più disparate, ma che hanno in loro lo spirito (puntuale ed immancabile) delle feste natalizie, quel tocco di glamour a tratti anche sopra le righe che per la notte di San Silvestro si può abbracciare a cuor leggero.

Il nostro occhio è stato prontamente richiamato per il Natale 2018 ed il Capodanno 2019 sia dai look di Mango che da una serie di outfit estrosamente firmati River Island. Se i primi si mantengono saldamente entro canoni classici (con una tentazione rossa indubbiamente dandy e anche, ci verrebbe da dire, da irresistibile poseur), i secondi osano di più, portando sotto il vischio abiti fioriti e giacche dal rosa coraggioso, quasi sprezzante. A voi ora, quando il fiume è ancora da guadare, l’ardua scelta – una mise più tradizionale od una tenuta tutta guizzi ed imprevedibilità?

(gp)

Via | Pinterest

Il casual anni '90

26 novembre 2018

La nostalgia tiene sempre banco. Volentieri la moda si volge indietro, pronta prima a catturare e poi revisionare con un tocco sempre di sorprendente modernità linee e stilemi del bel tempo che fu. In queste ultime stagioni abbiamo visto un ritorno caparbio ed insistito degli anni ’90. La riscoperta di una decade contrassegnata da un casual dal taglio morbido, le svolazzanti sovrapposizioni di magliette e camicie, la nota giovane e ribelle data del cappellino da baseball, a volte portato con disinvoltura ed un’aria appena sprezzante al contrario.

Un’idea di casual che, come sicuramente saprete, diversi brand (da Prada a Dior Homme, da What we wear a Bobby Abley) hanno prontamente ripreso per l’autunno-inverno 2018-2019. Tuttavia come dicevamo prima non ci troviamo di fronte ad una pedissequa ripetizione della moda di quegli anni ormai già lontani. Si tratta piuttosto di una viva (e naturalmente sentita) rivisitazione che mescola, contrappone, gioca con lo stile di ieri, senza mai dimenticare, nemmeno per un istante (e ci mancherebbe altro), le tante esigenze della modernità.

Così ecco emergere, farsi avanti con un pizzico di tracotanza tutta giovanile linee e volumi sapientemente calibrati che fanno (non c’è neanche bisogno di sottolinearlo) la differenza nella riuscita finale di un look ispirato agli anni ’90.

(gp)

Via | Pinterest

Il marrone colore-principe della nuova stagione

30 ottobre 2018

Molti sicuramente sospireranno già annoiati, quasi increduli che un colore pedantemente irreprensibile come il marrone possa essere uno degli indiscutibili capisaldi dell’autunno 2018. Ma non è certo il caso di sbuffare o di cadere drammaticamente nello sconforto.

Il marrone, va subito ricordato, ha una mossa e variegata gamma di sfumature, di nuance calde ed avvolgenti che trascorrono con sofisticatissima nonchalance dalla tonalità cammello a quella testa di moro, toccando qui e là preziosissimi toni neutri, irresistibilmente ultra-chic.

Molti sono infatti i nomi prestigiosi che per la nuova stagione fredda hanno sfruttato la ricca e sfaccettata palette dei marroni, da Fendi a Todd Snyder, passando per Dior Homme, Belstaff ed Eidos Napoli. Firme tutte prestigiose che forse riusciranno a sedurre anche i più riottosi tra noi, quelli che fino a ieri per un motivo o l'altro hanno sempre guardato in tralice il povero e garbatissimo marrone. Tempo di accoglierlo insomma nel vostro guardaroba, soprattutto se avete l'intenzione di essere anche per l'autunno-inverno 2018-2019
impeccabilmente à la page.
(gp)

Via | Pinterest

Mango Man: uno stile dalle mille sfumature per l'estate 2018

Non vi è dubbio che la versatilità sia da sempre il suo punto forte. La chiave di volta su cui stagione dopo stagione, senza mai mettere il piede in fallo (o sulla fatidica e fatale buccia di banana), costruire il proprio look. Anche per la primavera estate 2018, Mango Man mette infatti l’accento su uno stile mobile, multiforme, in grado di cambiare rapidamente pelle, senza per questo tradire la propria personalità o l’essenza della propria esclusiva indole. Sotto i nostri occhi scorre tutta la ricchezza mossa e composita del suo nuovo guardaroba per la nuova stagione calda, ormai del resto entrata nel vivo.

Dagli inappuntabili e freschi completi grigi alle polo di una delicatissima tinta neutra, dai pantaloni morbidi e candidi alla camicia a righe perentoriamente in verticale (uno dei grandi trend dell’estate), la moda dell’uomo di Mango dispiega in un colpo solo tutta la sua modernissima dinamicità.

Una filosofia di vita (non vi è altro modo di chiamarla) che tutto ingloba. Tutto abbraccia. Moda e stile diventano così lo specchio di qualcosa di più ampio ed affascinante, indiscutibili figli dei propri esigentissimi tempi portano in scena il volitivo uomo del terzo millennio. No. Questa volta non gli si può chiedere proprio nulla di più.

(gp)

Via | Pinterest

L'eleganza versatile firmata Massimo Dutti primavera-estate 2018

06 luglio 2018

L'uomo di Massimo Dutti è uno degli indiscussi protagonisti dell'estate 2018. Un fascino incarnato, almeno per questa nuova stagione calda, dal bruno e fascinosissimo Sean O'Pry, da tempo ormai incontrastato principe della modelling scene di terzo millennio. Al giovane top d'oltreoceano dunque il compito di rivelare tutte le nuance di una collezione mossa e sfaccettata, ideata “su misura” per l'esigentissimo uomo moderno. Un uomo sempre più camaleontico, sicuro di sé che ama cambiar pelle senza perdere per strada la propria identità. Nel suo guardaroba i generi si mescolano con accortezza, calibrando dettagli, scegliendo particolari destinati puntualmente a fare centro. A sottolineare uno stile che da anni non sembra sbagliare un colpo.

Oggi lo vediamo con indosso un leggero completo grigio ravvivato magari da una camicia candida come la neve, domani eccolo sfoderare invece con giovanile noncuranza un giubbetto sportivo di un abbagliante bianco estivo. Passaggi e mutamenti di stile che non intaccano di certo la sua personalità, il suo modo di affrontare la vita, ma diventano piuttosto un arricchimento costante o meglio ancora, se preferite, l'affermazione di una poliedricità irresistibilmente moderna. Innegabilmente attuale.

Nel caso poi di Massimo Dutti, va sicuramente detto, ci troviamo di fronte ad una versatilità ogni volta inappuntabile. Sicura. Senza sbavature. Un mix, per intenderci, di inequivocabile successo. E l'arrivo in casa Dutti di Sean O'Pry (ne converrete con me) ne è una piena conferma.

(gp)

Via | Pinterest

I costumi più trendy dell'estate 2018

15 giugno 2018

Le spiagge si affollano sempre più, gli ombrelloni spuntano come coloratissimi funghi sui litorali di tutto il paese e noi, naturalmente, siamo di fronte ad un dilemma che si presenta ogni anno coll'arrivo della bella stagione: quale costume indossare? Cosa è veramente in? Cosa è assolutamente out? Domande che l'uomo alla moda si pone sempre più spesso, crucciandosi davanti allo specchio, interrogando senza posa riviste e vetrine, rovistando forsennatamente tra i blog più seguiti ed amati del web. La valigia ancora vuota sul letto lo fissa perplessa, nervosamente in attesa.

Tuttavia non è il caso di irritarsi o andare in panico per così poco; qui di seguito troverete una manciata di consigli e dritte sui costumi uomo più trendy dell'estate 2018. Una gamma di stili (e una rosa di personalità) che permetterà a tutti quanti di essere irresistibilmente cool e disinvolti anche in questa capricciosissima estate che, in poche ore e senza mai scomporsi, passa dal sole alla grandine. Dal grigio più tumultuoso all'azzurro più soave che si possa immaginare.

Gettonatissimi – ricordatevi fin da ora - i pantaloncini con motivo camouflage da vero uomo da azione. Tuttavia se non amate la guerriglia (come darvi torto) eccovi il costume che, pur adottando la stessa linea, il medesimo taglio, preferisce invece il rigore sempre un po' insolente e sprezzante della riga. Sì, avete visto bene, il pantaloncino tiene anche quest'anno prepotentemente banco, puntando ora sulla tinta unita (l'aitante David Gandy ne ha scelto uno di un bel verde petrolio), ora sulla fantasia, inclusa (non poteva certamente mancare) quella floreale.

(gp)

Via | Pinterest

La seduzione del ton sur ton per il gentleman di terzo millennio

1 giugno 2018

Una moda quello del ton sur ton che piace, seduce con raffinata nonchalance e che per la primavera-estate 2018 ha allungato il passo, reclamando un posto di primo piano nel guardaroba maschile. Alcuni l'hanno definito una risposta estiva al total black. Un prezioso e raffinato gioco di sfumature, basato su un unico colore; colore che, capricciosamente, vira di poco o nulla, creando una suggestione nuova, una freschezza ultra-chic a cui l'uomo alla moda non sa di certo rinunciare. Così eccovi allora tutto un proliferare di bianchi mutevoli, di blu variabili, di pastelli timidamente volubili.

Una scala di gradazioni tutta da indossare; poco importa che sia un abbinamento del tutto sportivo (pullover e camicia) o qualcosa di più impegnativo e formale (come uno spezzato dalle impercettibili sfumature ad esempio), l'esito apparirà sempre e comunque estremamente riuscito. Il risultato finale (ed è quello a cui serenamente puntiamo, non è vero?) sarà, ancora una volta, uno stile bien comme il faut.

(gp)

Via | Pinterest

  • shares
  • Mail