Milano Fashion Week: la femminilità squisita di Giorgio Armani primavera-estate 2019

Una femminilità quella di Giorgio Armani con il raro potere di stregare. La sua primavera-estate 2019 infatti seduce subito ed irrimediabilmente. Le immagini della nuova collezione del resto "parlano chiaro".

Grigi soavi, anzi soavissimi. La parola d’ordine da Giorgio Armani a Milano Moda Donna è senza dubbio questa. Un esercito intero di grigi in marcia, pronti a sedurre anche lo sguardo più restio, mentre proprio sotto i nostri stessi occhi prendono forma, si trasformano in pantaloni fluidi ed ondeggianti, in corte e smilze giacche dall’eleganza appena ammiccante, in sontuosi e femminilissimi abiti, dove l’ariosità (vero dono celeste) è ancora una volta irresistibilmente di casa.

Una primavera-estate 2019 che vede la donna di Armani ornarsi (se presa dal divino capriccio) di grandi cappelli dalla tesa mossa ed invitante, di frange quasi sospirose, di sciarpe di voile dall’incanto antico.

Non mancano neppure nel suo elegante guardaroba note ardite di colore come il rosa shocking, fantasie mutevoli ed aggraziate, tocchi preziosi che ne nutrono lo spirito e ne arricchiscono immancabilmente lo stile. A Milano Fashion Week, va detto, la donna di Giorgio Armani convince e convince senza incertezza alcuna.

Eleganza
8

Originalità
7

Tavolozza di Colori
7

Sensualità
7

Vestibilità e taglio
7.5

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail