Alta Roma: Gattinoni, Lorenzo Riva e Raffaella Curiel tra moda e polemiche

Alta Roma: Gattinoni, Lorenzo Riva e Raffaella Curiel tra moda e polemicheGattinoni Sempre al centro di polemiche, anche quest'anno AltaRoma fa parlare di sé, più per le accese discussioni che per le passerelle.

«È un'organizzazione all'italiana di quinta categoria. È vergognoso che gli stilisti italiani vengano trattati in questa maniera, fatti sfilare in un posto di m... e senza aria condizionata. Una sauna ma senza pagare il biglietto. E abbiamo pure dovuto versare seimila euro». Questo è quanto dichiarato dalla stilista Raffella Curiel che ha anche aggiunto che sarà l'ultima sfilata che porterà in passerella per AltaRoma.

La collezione Curiel è decisamente bon-ton, con abiti ricchi e pomposi, drappeggi, ricami e ampi volumi. Singolari gli stivali di plastica portati con calze ricamate.

Mistica la collezione Gattinoni che si ispira alle divinità. Sfila l'abito nero con l'occhio, stesso occhio che fa da sfondo al fashion show. Oriente e Occidente si fondono tra filigrane, stoffe decorate e plissé. Grande ricerca artigianale ma anche abiti che si aggirano intorno ai 6000 euro contro i circa 20.000, prezzi che normalmente caratterizzano l'Alta Moda.

Lorenzo Riva invece difende Roma e l'Alta Moda italiana e porta in passerella gli anni '30 con abiti Charleston, cappotti cammello bordati di pelliccia per una Josephine Baker in chiave moderna.

Alta Roma: Gattinoni, Lorenzo Riva e Raffaella Curiel tra moda e polemiche

Alta Roma: Gattinoni, Lorenzo Riva e Raffaella Curiel tra moda e polemiche

  • shares
  • Mail