Tony Awards 2019: l'abito di Billy Porter in difesa del diritto all' aborto

Più di un semplice abito, ma un vero e proprio inno alla libertà di avere o no dei figli: ecco l’abito più sensazionale di Billy Porter.

È stato Billy Porter il vero protagonista dei Tony Awards, che si sono svolti alla Radio City Music Hall di New York. I suoi vestiti conquistano sempre i red carpet e fanno chiacchierare gli esperti di moda. Questa volta ha deciso di sorprendere, dando però al suo outfit una connotazione politica.

Accompagnato dal marito Adam Smith, ha indossato un abito di Celestino Couture in tulle rosso e rosa con un messaggio nascosto nel pattern floreale. Ovviamente, lo stesso tappeto rosso è stato valorizzato da una scenografia arcobaleno per celebrare i 50 anni dei moti di Stonewall e dell'orgoglio della comunità LGBTQ+.

"Durante il fitting abbiamo parlato della possibilità di creare un pattern sullo strascico con la forma di un utero che però non fosse evidente. E ho pensato che fosse bellissimo perché i diritti delle donne sono sotto attacco oggi. Sono un difensore di tutti coloro che vengono privati dei propri diritti. Nessuno di noi è libero finché non lo saremo tutti!"

ha raccontato Potter alla stampa internazionale. Si tratta di una posizione chiara contro le leggi restrittive sull'aborto approvate recentemente in diversi stati americani, dall'Alabama alla Louisiana. L’abito, caratterizzato da 30000 Swarovski, è stato realizzato in parte con il sipario dello spettacolo Kinky Boots (che valse proprio a Billy un Tony Award).

  • shares
  • Mail