La bandiera schiavista sulle scarpe, Nike ritira il modello dedicato al 4 Luglio

Nike ritira il modello dedicato al 4 Luglio, aveva usato la bandiera con connotazioni schiaviste sulle sneakers celebrative.

bandiera schiavista sulle scarpe

Ogni tanto qualcuno si chiede a cosa serve studiare la storia, quello che ha combinato Nike è la dimostrazione lampante che lo studio del passato è necessario in tutti i settori, nel caso del colosso sportivo… anche a evitare figuracce di portata internazionale! Facciamo un passo indietro e vediamo cosa è successo.

Nike ha annunciato una sneakers dedicata al 4 luglio, il giorno dell'Indipendenza americana, un’idea carina se non fosse che le Air Max 1 Quick Strike Fourth of July sul retro mostrano la Betsy Ross, la versione della bandiera della fine del 18esimo secolo, con 13 stelle disposte in cerchio e 13 strisce. Questa versione della bandiera americana ha connotazioni schiaviste ed è stata usata negli Stati Uniti tra il 1777 il 1795. Le proteste sono state immediate e supportate anche da personaggi noti come Colin Kaepernick, il quarterback del football americano famoso per la protesta contro le discriminazioni durante l'esecuzione dell'inno nazionale.

Nike ha ritirato immediatamente il prodotto dal mercato ma le poche scarpe vendute sono diventate oggetto di lucro, sono state rivendute su ebay a circa 2000 dollari quando il prezzo di listino era appena di 140 dollari.

Doug Ducey, il governatore dell'Arizona, ha annunciato che non concederà più gli incentivi alla Nike per la costruzione di un nuovo stabilimento nel suo Stato.

"Non ci sono parole per esprimere il mio disappunto per questa terribile decisione. Sono in imbarazzo per Nike".

Doug Ducey
  • shares
  • Mail