Meghan Markle firma la sua prima capsule collection per Smart Works

Grande iniziativa quella di Meghan Markle che ha firmato la sua prima capsule collection per Smart Works

Meghan Markle sa il fatto suo. Dopo aver firmato un numero di Vogue Uk, dedicandolo alle donne e al potere del cambiamento, arriva con un’altra novità. La duchessa di Sussex collabora da tempo al progetto Smart Works, una charity che aiuta le donne in situazioni disagiate a trovare un lavoro.

"Durante le sue visite la Duchessa ha notato che anche se gli abiti donati erano molti e di ottima qualità, non permettevano di comporre look omogenei e adatti a un colloquio di lavoro: l'abbigliamento giusto infatti fa sentire la persona più sicura durante l'incontro”.

E così Meghan ha deciso di creare una collezione di abiti da ufficio, proprio in collaborazione con Smart Works, e ha chiesto al direttore di Vogue Uk, Edward Enninful, di poter realizzare insieme a lui il numero di settembre, il più importante e letto dell'anno, per catalizzare l’attenzione mediatica.

Visualizza questo post su Instagram

Spotlight on: Smart Works We are proud to be supporting a very special initiative this autumn for @SmartWorksCharity! After quiet visits to Smartworks over the last year, The Duchess was moved by the impactful work being done by this non profit organisation that helps women into the workforce, equipping them with both the skills and clothes they need to feel job-ready. Throughout her visits she noticed that while the donations were plentiful, they were also notably a combination of mismatched items and colours which weren’t always the right stylistic choices or sizes that didn’t necessarily “suit” the job at hand: to make a woman feel confident and inspired as she walked into her job interview. As a result, launching this autumn, The Duchess will be supporting a collective to help equip the women of Smart Works with the key workwear essentials they need as they enter into the workplace. This initiative is supported by four generous brands who share the vision to empower the women of Smart Works to look and feel 💯 as they bravely venture in to what can often be a daunting environment for those who have been out of the job market. The brands have come together to work towards this united force for good, “[reframing1] the idea of charity as community,” as The Duchess writes in a piece for this month’s British Vogue. They will follow the 1:1 model where an item from the collection purchased is an item shared with a woman of Smart Works because “not only does this allow us to be part of each other’s story; it reminds us we are in it together.” For more information on how you can be part of another woman’s success story visit @smartworkscharity. Special thanks to: @JohnLewisandPartners, @MarksandSpencer, @MishaNonoo, @InsideJigsaw for supporting this very special organisation. And to find out more, read the September issue of @BritishVogue and stay tuned for more exciting updates this autumn. Photo©️SussexRoyal

Un post condiviso da The Duke and Duchess of Sussex (@sussexroyal) in data:

"Per aiutarmi in questa impresa ho chiesto a Marks & Spencer, John Lewis & Partners, Jigsaw e alla mia amica, la designer Mischa Nonoo, se fossero disposti a progettare una capsule collection di capi classici adatti al lavoro"

Ha spiegato la duchessa, che non ha avuto problemi con le adesioni. E non è tutto perché per ogni capo acquistato, i brand ne regaleranno uno alle donne di Smart Works. La collezione sarà svelata in autunno.

La notizia è stata lanciata attraverso il profilo Instagram dei Duchi e si viene a conoscere anche un altro dettaglio importante: le camicie da uomo indossate da Meghan sono di Philip Durell.

With Nothing Underneath nasce dalla missione personale di Durell di creare la camicia da ragazzo perfetta. Ispirati alla sartoria maschile, ma adattati alle donne (Carolyn Bessette-Kennedy e Charlotte Rampling sono entrambe sul suo moodboard). Sono in cotone al 100%, acquistato in modo sostenibile.

Ha trovato un produttore di tessuti iscritto alla Better Cotton Initiative (BCI) vicino a Porto, una piccola operazione a conduzione familiare e ha iniziato a spedire i suoi pezzi manufatti, che costano 80 sterline.

  • shares
  • Mail