I contrasti di Bottega Veneta a Milano Moda Donna per la primavera estate 2020

In chiusura di secondo giorno di Milano Moda Donna sfila la linea primavera estate 2020 Bottega Veneta

Una sfilata crepuscolare, in tutti i sensi, quella firmata Bottega Veneta, andata in scena sulle passerelle della Milano Fashion Week oggi. Serale il fashion show e tendente quasi all'autunno inverno piuttosto che alla primavera estate 2020 la palette cromatica, per una collezione che porta in scena qualche iconico capo del passato.

La linea per la prossima stagione calda del marchio ha infatti due caratteristiche, la prima è appunto la scelta di colori autunnali come l'arancio, il nero, il rosso scuro, il prugna e il giallo ocra, che creano un vero e proprio contrasto concettuale. La seconda è quel tocco di vintage anni 80 che troviamo nei maxi volumi di alcuni indumenti, soprattutto nei trench oversize e negli abiti con le spalline in evidenza.

Il marchio Bottega Veneta e il suo Daniel Lee convincono ma non eccellono e alla collezione sembra mancare qualcosa. Che sia un solido filo conduttore o quella freschezza visiva che ci aspetterebbe da una primavera estate, non è ancora ben chiaro. Bella la tuta in denim, troppo invernale l'abito color melanzana a effetto lana intrecciata.

Eleganza
6

Originalità
6.5

Tavolozza di Colori
6

Sensualità
7

Vestibilità e taglio
7

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail