La femminilità di Prada per l'autunno inverno 2020-21 al Milano Moda Donna

La bellissima sfilata Prada per l'autunno inverno 2020-21 presentata al Milano Moda Donna dalla bravissima Miuccia Prada.

Miuccia Prada porta in passerella la collezione Prada autunno inverno 2020-2021 con una sfilata irriverente e vezzosa, un tripudio di frivolezze ma raccontate con una logica e un rigore disarmanti. cliché della femminilità. La sfilata va in scena a Milano ma Rem Koolhas da vita a due piazze disegnate e comunicanti che creano un set complesso e bellissimo che è una metafora della condizione femminile: nella parte centrale troviamo una scultura di Atlante che regge il mondo sulle spalle, nelle pareti tutto intorno invece la la leggerezza dei fiori. Un po’ come noi donne, pesanti e leggere.

Miuccia Prada ha raccontato:

“Ho fatto questa collezione d'istinto, utile, con un senso. Ho voluto ripetere la piazza della collezione uomo di gennaio, ma ho sostituito la statua con Atlante che regge il mondo e anche lui potrebbe essere oggi una donna con le sue tante responsabilità. E' la forza delle donne che mi attrae, anche quando indossa capi che sono la summa dei cliché del glamour. Leggerezza, delicatezza, frivolezza e glamour sono le parole chiave di questa Prada per l'inverno 2020-2021. Il glam ti tira su, ti aiuta, ti carica, insomma il glamour oggi è utile. Ma è difficile fare la parte frivola della moda con intelligenza”.

Miuccia Prada

La sfilata Prada ha come tema centrale i cliché del femminile, Miuccia Prada li porta tutti in passerella e non ne tralascia neanche uno: ci sono le frange, i ricami, gli spacchi, le trasparenze, i tacchi, i trucchi e le pellicce e poi i tailleur, le camicie e i maxi cappotti. C’è tutto in questa collezione, anche le perline! Una femminilità raccontata con un linguaggio diverso, che profuma di donna forte e determinata, perché è vero che ci sono le frange ma le modelle marciano come delle soldatesse che nessuno potrà mai fermare o scalfire. Ed è proprio questa dicotomia che rende potente e ammaliante la collezione Prada.

In passerella troviamo anche tanti accessori molto vezzosi, come i cerchietti ampi da abbinare agli abiti in stile Charleston, le cinture che segnano il punto vita costruendo una forma a clessidra e poi le mary jane bianche che strizzano l’occhio alle sneakers. Molto carine anche le microborse che si possono portare al collo, alla cintura o anche al polso e che sono quasi un’alternativa chic a tutti gli aggeggi tecnologici che spopolano da qualche anno.

Miuccia Prada ha concluso spiegando:

“Avevo in mente due cose: rappresentare la forza delle donne e dare valore agli elementi del quotidiano. Quindi volevo anche dimostrare che la leggerezza e il glamour, che sono diventati i cliché attraverso i quali il mondo maschile descrive le donne, siano la vera forza delle caratteristiche femminili. Infine, volevo che la vita di tutti i giorni diventasse glamour e l’ho trasformato in una cosa utile”.

Miuccia Prada

Eleganza
8

Originalità
9

Tavolozza di Colori
7.5

Sensualità
7.5

Vestibilità e taglio
8

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail