Gli anni 90 di Saint Laurent alle sfilate di Parigi autunno inverno 2020-2021

Da Parigi arriva un nuovo concetto di lusso, iper borghese, sensuale e firmato Saint Laurent

Si veste di latex, sfila sensuale certa di essere notata, incarna quell'ideale un po' snob e borghese della donna del ceto medio-alto degli anni 90 e sì, catalizza gli sguardi sul suo fascino. Alla Paris Fashion Week autunno inverno 2020-2021 arriva la musa di Saint Laurent, con una linea firmata Anthony Vaccarello che non passa inosservata.

Le ispirazioni Nineties si notano nei colori (il melanzana, il carta da zucchero, il giallo ocra), tanto decisi quanto a tema con la stagione fredda, ma anche nello stile. Le giacche si declinano in ogni forma e fattura, dalla più minimale a quella più voluminosa, le linee sono affiancate, affusolate, avvolgenti e sì, le forme femminili ne escono vincenti e valorizzate.

La donna di Saint Laurent ha potere, eleganza, è senza tempo. Ha lo spirito selvaggio di Catwoman, l'anima un po' noir e conturbante di Catherine Deneuve nei panni della vampira Miriam Blaylock e l'attenzione al dettaglio e alle tendenze delle businesswomen newyorkesi di fine anni 80. La collezione ci piace, reinventa il nero e sceglie una palette di colori sensata, il che non è affatto scontato, ma anche raffinata. Ad Anthony Vaccarello voti alti, bravissimo.

Eleganza
9

Originalità
7.5

Tavolozza di Colori
9

Sensualità
9

Vestibilità e taglio
7

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail