Cornavirus: Prada dona due postazioni complete di terapia intensiva a tre ospedali milanesi

L’azienda milanese per eccellenza, Prada, ha deciso di donare due postazioni complete di terapia intensiva a tre ospedali della città meneghina.

Miuccia Prada

Continua la gara di solidarietà nel mondo della moda per sostenere la lotta contro il coronavirus. Tante le generose donazioni e le importanti aziende, dalla Miroglio al colosso LVMH si stanno riconvertendo per produrre gel igienizzante e mascherine. A questa lunga lista si unisce anche Prada.

Gli Amministratori Delegati, Miuccia Prada e Patrizio Bertelli, e il Presidente di Prada S.p.A, Carlo Mazzi, hanno donato due postazioni complete di terapia intensiva e rianimazione a ciascuno degli ospedali milanesi Vittore Buzzi, dedicato alla cura dei più piccoli, Sacco e San Raffaele. Strutture che come tutte si trovano in seria difficoltà con l'emergenza Coronavirus.

Solo settimana scorsa Donatella Versace, Chief Creative Officer di Versace, e sua figlia, Allegra Versace Beck, avevano annunciato la donazione di 200.000 mila euro al dipartimento di terapia intensiva dell’ospedale San Raffaele di Milano in supporto alla lotta contro il Coronavirus. Marco Bizzarri, amministratore delegato di Gucci, invece, ha fatto una donazione da 100.000 euro, a titolo personale all’Ausl-Irccs di Reggio Emilia.

È bellissimo in quanti si sono mobilitati per aiutare l’Italia, e oggi l’Europa, in questa durissima lotta. Ovvio, il contributo più importante lo dai, lo diamo tutti noi: restiamo a casa.

  • shares
  • Mail