Hang Ten: dieci dita per il surf

Forse a qualcuno di voi non sarà nuova l’immagine di questo marchio californiano. Nei lontani anni ’60 Duke Boyd – un giovane surfista – chiese alla sarta Doris Boeck di cucirgli un paio di calzoncini resistenti per fare surf da un modello disegnato da lui. Così nacque il marchio Hang Ten, il cui nome deriva

Forse a qualcuno di voi non sarà nuova l’immagine di questo marchio californiano.

Nei lontani anni ’60 Duke Boyd – un giovane surfista – chiese alla sarta Doris Boeck di cucirgli un paio di calzoncini resistenti per fare surf da un modello disegnato da lui. Così nacque il marchio Hang Ten, il cui nome deriva da un’ardita manovra effettuata su longboard che consiste nel portarsi in prua con entrami i piedi posizionati all’estremità della tavola, con tutte e 10 le dita sul bordo.

Ovviamente le collezioni prediligono costumi e abbigliamento per surfer. Onnipresente il marchio di fabbrica: due impronte di piedi nella famigerata posa Hang ten.


Ho scoperto questo brand la scorsa estate, ma la prima collezione Hang Ten sul mercato italiano è stata quella Primavera/Estate 2003. In attesa delle nuove collezioni, sogniamo il mare e alte onde da cavalcare.

Purtroppo non sono riuscita a trovare un sito ufficiale a parte quello taiwanese… Comunque i rivenditori per l’Italia e i punti vendita li potete trovare sul sito di WP – Lavori in corso.

I Video di Fashionblog

Ultime notizie su T-shirt

Tutto su T-shirt →