La francesina è versione a tacco alto della scarpa classica, la decolletè, ma ha la tomaia accollata e un’allure vagamente settecentesca. Sulle passerelle per l’inverno abbiamo visto quella di Viktor&Rolf lucida e rossa, resa vagamente punk dai punti metallici applicati sulla punta e ancora più aggressive se indossate con calze pesanti nere. Dolce e Gabbana l’hanno resa british, realizzandola in cuoio e spesso con inserti di tartan o tweed, con tacco quadrato e grosso.

Simile nello stile è quella di Ash, in suède e impunture a contrasto; Cafè Noir invece presenta uno stile più chic e urbano, con una francesina a punta in vitello spazzolato nero e tacco sottile. Quella di Ferrè è in pitone rosso, con lacci in tinta; Fornarina propone una linea in vernice con grossi ganci a contrasto per i lacci. Quasi “papale” quella di Fratelli Rossetti: pelle opaca color rosso cardinale, punta arrotondata e tacco alto e di medie dimensioni. E’ minimal quella nera di Jil Sander con tacco architettonico; di un’ineguagliabile eleganza e raffinatezza quella da sera di Valentino con apertura sul davanti, lacci di raso e decori a contrasto.

La francesina è una scarpa che porta in sè una forte carica di femminilità, perchè ricorda in nuce la scarpa maschile, reinterpretandola e rendendola quanto di più sofisticato si possa trovare per una donna.

Immagini via | Style.com






Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Abbigliamento Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più

Come indossare un foulard di seta in 8 modi