Riccardo Tisci difende Kim Kardashian (e il suo vestito)

La star, presente per la prima volta al Met Gala, è stata una delle presenze più discusse del red carpet. Colpa anche del vestito sfoggiato: una creazione, strano a dirsi, di Riccardo Tisci.

È stata una delle star più chiacchierate del Met Gala 2013 e per le malelingue tra le peggio vestite. Vero è che quando Kim Kardashian appare in pubblico i commenti non si fanno attendere, soprattutto ora che è in dolce attesa e sfoggia mise a dir poco prorompenti. Sta di fatto che in molti si sono chiesti il motivo della sua presenza sul red carpet dell'evento (forse perché ancora non è chiaro cosa faccia nella vita, oltre ad essere la compagna di Kanye West) e hanno ritenuto eccessivo l'abito con stampe floreali disegnato per lei da Riccardo Tisci.

Kim Kardashian al Met Gala 2013

Abito che, a dirla tutta, assomigliava più ad una carta da parati che ad un vestito da grande soirée, non ce ne voglia il direttore creativo di Givenchy. E non è una questione di forme - ché noi sosteniamo il curvy style da sempre -, ma semplicemente di buon gusto. Sarebbe bastato meno spacco, un paio di scarpe monocolore anziché della stessa fantasia, una piccola scollatura o anche solo evitare le maniche lunghe con guanti incorporati. Insomma, l'effetto finale è appesantito e il fatto che quell'abito l'abbia indossato Kim Kardashian non ha fatto altro che amplificare tale effetto.

Tuttavia, Tisci si dice soddisfatto delle sue creazioni (ha vestito ben 13 celebrities per il Met, tra cui Madonna e Beyoncè) e difende a spada tratta la povera sventurata Kim:

"Lei è davvero una cara amica e sono molto felice che abbia partecipato al Met per la prima volta. Amo Kim. Con la maternità è diventata meravigliosa. Volevo che Kim Kardashian avesse il suo momento, perché lei mi sostiene sempre. È la futura moglie di un caro amico. Kim mi ha detto, 'Ricky, mi piace quello che stai facendo, mi fido di te.' Ho pensato di farle vivere un momento punk con un bel vestito con una stampa a fiori romantica. In passato ho vestito molte donne in gravidanza, la gente può dire quello che vuole, ma per me la gravidanza è la cosa più bella del mondo e quando si celebra qualcosa bisogna regalare dei fiori. Lei è la più bella donna incinta che ho vestito nella mia carriera".

Foto | Getty Images
Via | Fashionista

  • shares
  • Mail