I cappelli di Audrey Hepburn protagonisti di un libro

Audrey Hepburn, icona di stile, è protagonista di un nuovo libro, che raccoglie i cappelli indossati dall’attrice durante la sua carriera a Hollywood.




Tutte abbiamo sognato di avere lo stile di Audrey Hepburn e tutte avremmo tanto voluto vivere una storia come quella di Holly in Colazione da Tiffany. La verità è che quel personaggio, senza il fascino di Audrey, sarebbe stato molto “normale”. La grazia e l’eleganza di quest’attrice sono diventate simbolo di stile e di eleganza. Dell’Hepburn ormai si è analizzato ogni dettaglio, dal taglio di capelli alla camminata. Mancavano solo i suoi mitici cappellini.

Il prossimo 30 giugno arriva in libreria "Audrey Hepburn in Hats", volume, pubblicato da Reel art press, che racconta dei copricapi della star e li mostra anche in inedite fotografie. Non ha mai avuto un gran fisico: piccolina, magrolina e senza forme provocanti. Il suo corpo minuto, da ballerina, le ha permesso di indossare qualsiasi capo in modo unico. Per questo motivo i designer più ambiti hanno fatto a gara per vestirla, da Ginvenchy a Dior, da Balenciaga a Cecil Beaton.

Il volume, tra le diverse sorprese, comprende una sezione dedicata a My Fair Lady. Ricordiamo che per questo film, il celebre costumista Sir Cecil Beaton ha vinto l’Oscar e i suoi abiti e i suoi cappelli scolpiti sono diventati un pezzo di storia del cinema. Inoltre, Beaton è diventato un simbolo della moda il celebre abito indossato dall’attrice in bianco e nero proprio per questa pellicola.

Audrey Hepburn in Hats troverete una raccolta di fotografie scattate da Dennis Stock, Howell Conant, Terry O’Neill, Bud Fraker and Bob Willoughby e il contributo dello scrittore di moda Juno Marsh.

Via | Reel art press
Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail