Net-a-porter sta progettando un eshop per la moda bimbo

Net-a-porter ha deciso di allargare il business e di buttarsi nel campo della moda bimbo, con il nuovo eshop Petite-a-porter.




Per moltissime fashion victim Net-a-porter è più di un sito internet, è una vera e propria boutique del lusso dove realizzare tutti i propri sogni (portafoglio permettendo). Ora, il grande negozio online ha deciso di aprirsi alla moda bimbo. In realtà la pagina web è già un dominio registrato dal 1999 (anno di nascita di Net-a-porter), ma solo adesso diventerà realmente operativo.

Il portale fondato da Natalie Massenet è un vero successo. Pensate che ogni mese, 2,5 milioni di donne visita l’eshop e sta andando molto bene anche Mr.Porter, la versione dedicata alla moda maschile. Lanciarsi quindi nel ramo childrenswear è un passaggio naturale e se vogliamo abbastanza aspettato. Purtroppo non si sa ancora quando aprirà il nuovo eshop, ma voci di corridoio indicano in un’inaugurazione a breve tempo.

Non è questa l’unica novità. Pambianco, infatti, ha annunciato che Carmen Busquets, tra i maggiori investitori di Net-a-porter, è appena entrata a far parte anche della famiglia di BuyMyWardrobe, una piattaforma sempre specializzata in lusso, questa volta usato. Il vintage negli ultimi anni è diventato una vera e propria tendenza e ci sono ottime possibilità che questo canale possa raggiungere i risultati di Net-a-porter.

Via | Pambianco

  • shares
  • Mail